Arca SGR, record sfumato per 3 ore di bonaccia

LINE HONOURS ALLA 151 MIGLIA 2021 - ATTESA PER LA CLASSIFICA

Responsabilità editoriale Saily.it

TRACKING E SPECIALE SAILY TV - Alle ore 06.37.09 di lunedi mattina il maxi 100 ARCA SGR del Fast and Furio Sailing Team ha tagliato per primo il traguardo dell’edizione 2021 della 151 Miglia, impiegando 15 ore e 42 minuti per completare il percorso tra Livorno-Marina di Pisa-Giraglia-Formiche di Grosseto-Punta Ala. Una regata contro il cronometro, per lunghi tratti ben al di sotto del record (13 ore e 50 minuti), ma tre ore di bonaccia hanno infranto le speranze. Arrivati a Punta Ala anc he Twin Soul, Pendragon e Cippa Lippa X

 

Ci hanno provato, hanno vinto in tempo reale, ma niente record, Rambler88 resta sul trono cronometrico della 151 Miglia. L’equipaggio di Furio Benussi, il favorito della vigilia per la conquista della line honours, ha confermato a pieno il pronostico allungando immediatamente dopo la partenza e lottando fino a quando il vento lo ha reso possibile al passaggio della Giraglia per provare ad abbattere il record detenuto da Rambler nel 2019 in 13 ore, 50 minuti e 58 secondi. Con questo successo ARCA SGR firma il proprio esordio assoluto in Tirreno dove il 100 piedi sarà nuovamente protagonista in occasione della Rolex Giraglia di metà giugno.

SU SAILY TV AMPIO SPECIALE 151 MIGLIA, DOCK SHOW, INCONTRI IN BANCHINA
 
Furio Benussi timoniere di ARCA SGR – “Quello che dovevamo e potevamo fare lo abbiamo fatto, sono molto soddisfatto dei numeri e delle prestazioni della nostra barca e del lavoro di tutto l’equipaggio; entrambi si sono dimostrati pienamente all’altezza. Il nostro è un progetto in crescita e ancora in evoluzione pertanto questo successo è solo uno dei tasselli che vanno a comporre gli obiettivi non solo stagionali del Team. Complimenti agli organizzatori di questa stupenda regata che si conferma un appuntamento da non perdere su un percorso meraviglioso”.
 
Lorenzo Bressani tattico di ARCA SGR – “Questa è stata la mia prima 151 Miglia e sono felice di aver ottenuto la vittoria con questo Team. Abbiamo condotto la regata dal primo all’ultimo metro cosi com’era nei nostri piani, cercando tutte le opzioni che potessero darci maggiori possibilità di giocarci oltre alla line honours anche il record; fino al passaggio alla Giraglia eravamo in linea con i tempi, poi ci siamo trovati nel mezzo di 3 ore di bonaccia che di fatto hanno chiuso ogni ipotesi di record. E’ stata una regata senza grosse complicazioni tattiche in cui il grosso del lavoro lo hanno svolto i ragazzi chiamati a molti cambi vele poiché si è regatato con vento da 0 a 25 nodi con la massima pressione incontrata all’alba tra le Formiche a Punta Ala. Sono altresì molto soddisfatto della performance della barca comportatasi egregiamente in tutte le condizioni incontrate durante la regata”

ARCA SGR CREW - 151 MIGLIA: Furio Benussi – timoniere, Lorenzo Bressani – tattico, Andrea Caracci – navigatore, Vittorio Bissaro – randa, Andrea Ballico – tailer, Alesso Razeto – tailer, Andrea Bussani – tailer, Alessandro De La Ville – tailer, Stefano Spangaro – volanti, Nicolò Robello - dirzze
Gianluca Salateo – drizze, Nicolas Brezzi – jolly, Enzo Tulisso – jolly, Simone Bini Smaghi – jolly, Marco Steffè – prua, Matteo De Luca – prua, Alberto Gallina - prua

GLI ALTRI ARRIVI - Circa due ore dopo Arca è arrivato un ottimo Twin Soul, decisamente una gran bella regata la loro. Terzo posto dopo altre due ore per Pendragon, appena mezzra davanti al quarto, Cippa Lippa X, che ha tagliato col tempo di 19 ore e 37 minuti. In arrivo Air is Blue, il TP52 partito dieci minuti dopo con la flotta IRC e autore di una super regata. Gran parte della flotta è in bonaccia nel canale tra Elba e Corsica, sembrano camminare di più le barche rimaste sotto costa all'isola, ma molti anche tra i big sono fortemente rallentati e devono ancora girare le Formiche di Grosseto.

TRACKING

REPLAY DIRETTA PARTENZA

Responsabilità editoriale di Saily.it