Valle d'Aosta

Manes, più aiuto da Regione su domande contributi statali

"Uffici tecnici Comuni oberati, rischiamo perdita finanziamenti"

Il presidente del Cpel, Franco Manes, chiede un maggior supporto ai Comuni da parte della Direzione Enti locali della Regione Valle d'Aosta nella preparazione delle domande di contributi ministeriali.
    L'occasione è stato il parere favorevole all'unanimità dell'assemblea dei sindaci alla proposta di delibera regionale riguardante la ripartizione di fondi statali per la messa in sicurezza del territorio e l'efficientamento energetico del patrimonio comunale.
    "Io credo che il ruolo della Direzione Enti locali regionale sia di supportare i Comuni quando ci sono queste domande da fare. Perché se un Comune fa una richiesta, ha un problema su un cig o un cup, chiama il ministero che però non ha tempo di rispondere", ma poi "viene richiamato quando è scaduto il termine, c'è qualcosa che non funziona nel sistema. E il ruolo della Direzione Enti locali della Regione è supportare i Comuni a fare questo. Perché senno c'è qualcosa che oggettivamente grida vendetta, perché i nostri uffici tecnici sono oberati da tutto".
    Quindi, ha aggiunto Manes, "su queste cose bisognerà cambiare rotta, perché sennò francamente come Comuni rischiamo di perderci per strada tanti finanziamenti e tante possibilità.
    Perché più la confusine regna sovrana" e più "non si capisce quanti soldi abbiamo a disposizione, quanti ne abbiamo utilizzati, quali somme possiamo ancora chiedere. È un calvario e credo che questo spetti alla Direzione Enti locali della Regione, non è il Celva che deve affrontare tutti i problemi ogni volta". 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie