Valle d'Aosta

Mostre e conferenze, da lunedì settimana legalità in Vda

Caveri, investire sui giovani è un dovere

    Con una video conferenza intitolata 'La gestione dei giovani nel quotidiano', in programma lunedì prossimo 24 maggio, alle 17.30, trasmessa in streaming sui canali social della Cittadella dei giovani, prenderà il via in Valle d'Aosta la settimana della Legalità, promossa dalla Regione, dal Consiglio Valle, dal Celva, in collaborazione con le forze dell'ordine e numerose associazioni.
    Sempre lunedì alle 18, nella sala espositiva Hôtel des Etats di Piazza Chanoux, ad Aosta, sarà inaugurata la mostra Rien ne va plus, realizzata con il sostegno dell'Associazione Miripiglio - sos gioco d'azzardo, promossa dal Consiglio regionale e patrocinata dal Comune di Aosta.
    Il programma prosegue martedì 25 e giovedì 27, dalle 8.30, con le classi prime e seconde del Liceo Scientifico e Linguistico E.
    Bérard di Aosta e dell'Istituto tecnico professionale regionale Corrado Gex di Aosta: saranno trattati i temi contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, il contrasto al gioco d'azzardo, la dipendenza da alcool e dipendenza da internet.
    Mercoledì 26 si terrà una videoconferenza per le classi terze sul fenomeno della violenza familiare. Inoltre, mercoledì 26 dalle 16 avrà luogo nei Giardinetti dell'Infanzia di Via Vuillerminaz, nel Quartiere Cogne di Aosta, un'iniziativa di sensibilizzazione in tema di truffe ai tempi della pandemia, rivolta agli over 65 e aperta alla comunità. Infine, venerdì 28 maggio dalle 08.30 avrà luogo anche un incontro in webinar rivolto agli studenti delle classi quarte dell'Istituto Tecnico Professionale Regionale Corrado Gex di Aosta sul tema dell'Agenda 2030, riguardante la tutela del patrimonio paesaggistico e ambientale.
    "La Settimana della legalità Aosta - commenta l'assessore all'Istruzione e Politiche giovanili, Luciano Caveri - rappresenta la continuità di un costruttivo lavoro di rete svolto con determinazione da Enti, Istituzioni, Associazioni al fine di trovare strategie e mezzi condivisi per poter supportare i nostri cittadini nella quotidianità". L'obiettivo, spiega, è di mandare "un segnale di vicinanza e coesione a tutta la cittadinanza, crediamo sia fondamentale in questo persistente periodo pandemico emergenziale, promuovere una cultura della responsabilità attraverso la valorizzazione della persona e del suo ruolo nella comunità con la certezza che investire in particolare sui giovani è un dovere". 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie