Aosta, accordo con Rfi per sistemazione piazza Manzetti

Sartore, completeremo interventi in tempi prefissati

La Giunta comunale di Aosta ha approvato il Protocollo d'intesa con Rete Ferroviaria Italiana spa per il riordino funzionale e la riqualificazione delle aree esterne alla stazione ferroviaria del capoluogo valdostano.
    L'intesa - che verrà sottoscritta nelle prossime settimane - "è propedeutica all'approvazione del progetto definitivo dell'intervento di sistemazione viabile di piazza Manzetti - si legge in una nota - ricompreso tra i lavori previsti dal progetto generale 'Aosta recupera la sua identità' finanziato dai fondi del cosiddetto Bando periferie".
    In dettaglio il documento stabilisce i reciproci impegni per la riqualificazione dell'area strategica per lo sviluppo del sistema della mobilità cittadina: Rfi si occuperà della sistemazione dell'edifico della stazione e della realizzazione di un nuovo tratto di sottopasso che si collegherà al tratto già esistente eseguito dal Comune sotto via Carrel; il Comune dalla creazione di un hub per le biciclette all'interno del parking de la Ville, del rifacimento di piazza Manzetti comprendente anche un sistema di mobilità sostenibile con la riprogrammazione dei percorsi del trasporto pubblico locale, della rilocalizzazione delle fermate in prossimità della stazione ferroviaria, e dell'adeguamento delle scale di collegamento tra banchine e sottopasso e delle scale di accesso dalle vie pubbliche.
    "Siamo soddisfatti per il riavvio dell'iter - commenta l'assessore Loris Sartore -che ci consentirà di procedere con la sistemazione di piazza Manzetti con un diverso e più razionale impianto viabilistico, la ridefinizione degli spazi per i bus e le fermate protette in corrispondenza dell'ingresso della stazione ferroviaria e, in prospettiva, lo spostamento delle fermate dei pullman diretti nelle vallate laterali oltre la ferrovia, in modo da decongestionare l'area dal traffico.
    Risolte con RFI le questioni in sospeso relative alla competenza del sedime stradale, potremo ora procedere con la progettazione definitiva e quella esecutiva, in modo da riuscire a completare gli interventi nei tempi prefissati".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie