Enti locali, a Nus parte il bookcrossing in municipio

Assessore, 'presto casette nei villaggi e terrazza per lettura'

(ANSA) - AOSTA, 03 MAG - Il Comune di Nus ha lanciato un servizio di 'bookcrossing' per favorire la lettura tra i suoi residenti. In paese infatti non c'è una biblioteca e quella di riferimento è a Saint-Marcel.
    "In occasione della Giornata mondiale del libro del 23 aprile abbiamo pensato di lanciare questa iniziativa, realizzando degli 'angoli del libro'", spiega l'assessore comunale all'Istruzione e cultura, Edda Carlon.
    "Il primo - prosegue - lo abbiamo allestito con dei volumi che erano già in possesso del gruppo di lettura. Ora sono sposti nell'atrio nel municipio e tramite i social abbiamo lanciato l'idea lanciato l'idea 'Prendi un libro e lascia un libro'. Chi vuole lascia in un volume nel cesto, in quarantena, e può prendere liberamente i testi a cui è interessato".
    Il progetto non si ferma qui. "Abbiamo intenzione - anticipa Carlon - di creare delle casette anche nel borgo e nei villaggi, a Saint-Barthélemy per esempio. Inoltre vorremmo allestire una terrazza con panchine, per favorire la scelta dei libri da parte dei cittadini: proprio di fronte al municipio abbiamo un'area verde". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie