Valle d'Aosta

Enti locali: Quart, revocata cittadinanza onoraria a Mussolini

Sindaco, riconoscimento era oltraggioso verso nostro Comune

(ANSA) - AOSTA, 08 APR - Il Consiglio comunale di Quart ha revocato la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini, conferitagli nel maggio 1924. "Una decisione", ha spiegato il sindaco, Fabrizio Bertholin, che è stata "originata da una sollecitazione di Anpi Valle d'Aosta. Quest'atto vuole essere un gesto simbolico, soprattutto perché tale riconoscimento, in chiave di lettura odierna, risulta del tutto anacronistico e soprattutto oltraggioso verso il nostro Comune, anche alla luce dei gravi episodi che, per mano nazi-fascista, nell'estate del 1944, colpirono duramente i villaggi di Trois-Villes. Mi auguro - ha concluso - che le nuove generazioni, conoscendo il passato, possano trarne insegnamenti per un futuro democratico,avendo un senso critico sugli eventi".
    Nel corso dell'assemblea è stata, tra l'altro, data comunicazione di alcune variazioni al Bilancio adottate dagli uffici comunali e dovute a lavori in corso, economie, acquisti previsti e non concretizzati. Manuela Bergamasco, vicesindaco, ha sottolineato: "Per un periodo sperimentale di due mesi, abbiamo aderito all'iniziativa di Slow Food aggiungendo prodotti freschi e a Km 0 ai pacchi alimentari forniti da un'Associazione alle famiglie in difficoltà, segnalate dal Comune. Abbiamo stanziato, a tal fine, 780 euro". Bergamasco ha aggiunto: "Dobbiamo valorizzare a Bilancio due terreni, uno ceduto gratuitamente al Comune per la realizzazione dell'area di manovra del bus e un altro che rientra nel progetto di realizzazione di un parcheggio". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie