Valle d'Aosta

Green pass: Valle d'Aosta, 150 revoche a dinieghi vaccinazione

In un giorno. Ottonello, "stagionali tra i più interessati"

Sono state circa 150 oggi in Valle d'Aosta le revoche al diniego alla vaccinazione anti-Covid trasmesse via e-mail alla struttura preposta dall'azienda Usl, Infovaccini. Il cambio di marcia dopo l'approvazione del nuovo decreto legge Covid che disciplina l'obbligo del Green pass.
    "C'è stato un ritorno alla volontà di vaccinarsi", commenta, contattato dall'ANSA, Marco Ottonello, direttore generale facente funzioni dell'azienda sanitaria. Più in generale, spiega, "c'è un movimento complessivo, anche per anticipare le date delle somministrazioni. Sono in particolare alcune categorie, come i dipendenti stagionali", ad attivarsi. Il decreto del governo prevede infatti l'obbligo di Green pass anche per chi svolge, tra l'altro, attività di ristorazione al chiuso o lavora in centri benessere.
    "E' un peccato perché adesso si concentrerà tutto in questo periodo, quando è da tre mesi che diciamo che occorre vaccinarsi", aggiunge Ottonello.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie