Trentino AA/S

Aiaqua, start-up per la gestione efficiente di reti idriche

(ANSA) - BOLZANO, 13 LUG - Con "Aiaqua", la Libera università di Bolzano ha presentato il suo secondo "spin-off", entrato a far parte dello "Start-up Incubator" del Noi Techpark, che si concentra sulla gestione efficiente e sostenibile delle risorse idriche e si basa sui più recenti risultati della ricerca scientifica nel settore. La gestione efficiente dell'acqua influisce inevitabilmente sulla quantità, sempre più ridotta, di acqua potabile disponibile. Secondo le stime nazionali, la sola gestione obsoleta delle reti acquedottistiche è responsabile di una perdita di acqua potabile pari al 40%.
    Due dei cinque fondatori di "Aiaqua", il professor Francesco Ravazzolo e il ricercatore Andrea Menapace, hanno così riassunto i temi centrali della loro start-up: "Ottimizzare l'approvvigionamento idrico attraverso la riduzione degli sprechi di acqua ed energia, aumentare la resilienza delle reti, incrementare la sicurezza del servizio, l'efficienza energetica e la pianificazione della manutenzione e del rinnovo degli impianti".
    In tempi di crescente richiesta idrica, l'approvvigionamento urbano di acqua potabile - e più in generale anche in ambito irriguo e industriale - sta diventando sempre più difficoltoso a causa di una gestione spesso non efficiente, che non tiene adeguatamente conto di cambiamenti climatici o sociali. A livello nazionale, la perdita di risorse idriche è stimata fino al 40%. "Aiaqua" offre un sistema di consulenza e soluzioni innovative per la gestione dei sistemi idrici basate sui più recenti metodi scientifici. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie