Toscana

Pitti Uomo, salone 100 apre con sezione sostenibilità

Rassegna di interviste, brand raccontano come la realizzano

(ANSA) - FIRENZE, 28 GIU - Focus sulla sostenibilità a Pitti Uomo numero 100, al via il 30 giugno, in presenza, alla Fortezza da Basso di Firenze (395 brand, di cui 113 esteri) e online sulla piattaforma Connect: succede con una nuova sezione chiamata, appunto, 'Sustainability at Pitti', la quale consta di una serie di interviste per celebrare chi sta rinnovando il mondo della moda con un'attenzione speciale verso l'ambiente.
    Dando voce ai designer che mettono la sostenibilità al centro del loro lavoro, si spera di ispirare e guidare un'ondata di cambiamento nel settore, aiutando tutti a impegnarsi insieme per un futuro migliore. Dunque, focus su progetti come la capsule collection di Katharine Hamnett x Patrick McDowell: stampe con un inchiostro a base d'acqua, cotone certificato e giacche di collezioni precedenti rinnovate, ma soprattutto un messaggio politico sulle difficoltà dell'industria della moda inglese causate dalla Brexit. C'è poi il designer Andrea Zanola di Patchouli_Studio con la sua maglieria green e il brand Woo, attitudine green made in Salento firmato da Giulia Petronella. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie