Toscana

Uffizi presentano stele funeraria per giornate Archeologia

Recente acquisizione che andrà in Corridoio Vasariano

(ANSA) - FIRENZE, 17 GIU - Gli Uffizi celebrano le Giornate internazionali dell'Archeologia (17-19 giugno) presentando l'acquisizione della stele funeraria degli inizi del III secolo d.C. dedicata al soldato Dolens in cui è raffigurato il corpo di un milite in uniforme leggera (la testa è andata perduta).
    L'iscrizione rende omaggio ad un pretoriano nativo della Tracia, da dove emigrò molto giovane proprio per entrare nelle forze pretorie a Roma. Il soldato Dolens morì a Roma, quasi 31enne, e a commissionare la realizzazione della stele fu il cugino Sebastianus. La stele, insieme ad altre preziose iscrizioni e reperti archeologici, sarà visibile in futuro nel Corridoio Vasariano, una volta terminati i restauri architettonici, e sarà argomento di due video, uno in latino e uno in italiano, sulla pagina facebook degli Uffizi, sempre nell'ambito delle Giornate internazionali dell'Archeologia. Nel video in greco classico, si spiega, viene illustrata la celebre Venere dei Medici, scultura ellenistica databile al II secolo a.C ed esposta nella Tribuna degli Uffizi, mentre in un'altra clip su Instagram, sempre in greco, un gruppo di esperti delle Gallerie degli Uffizi illustreranno l'importanza della lingua di Platone per la cultura mondiale. "Probabilmente il pretoriano Dolens, cui la stele recentemente acquistata dagli Uffizi è dedicata, parlava sia il latino sia il greco - ha commentato il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt -. La lingua greca rimase infatti sempre in uso, e venne coltivata attivamente nella Roma imperiale. I video che pubblicheremo su Facebook e Instagram servono a ribadirne la centralità e il valore universale anche per la cultura moderna". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie