Hi-tech
  1. ANSA.it
  2. Tecnologia
  3. Hi-tech
  4. Contro caro-energia droni e robot contadini

Contro caro-energia droni e robot contadini

Coldiretti, 'Investimenti per 650 mln nella rivoluzione digitale'

"La guerra in Ucraina e il caro energia spingono la rivoluzione digitale nelle campagne con gli investimenti in droni, gps, robot, software e internet delle cose che raggiungono i 650 milioni di euro per combattere i cambiamenti climatici, salvare l'ambiente e aumentare la produttività". E' quanto emerge da una stima di Coldiretti diffusa oggi in occasione della prima Conferenza nazionale sull'agricoltura di precisione e 4.0 che si tiene a Bari.

"E' in atto una rivoluzione hi tech nei campi - afferma Coldiretti Puglia - a partire dal robot green 'TED', l'androide contadino alto due metri e del peso di 1600 chili, 100% elettrico, collegato a guida satellitare capace di eseguire diverse operazioni colturali nei vigneti: può essere impiegato - spiega Coldiretti - con pendenze fino al 30% per le principali attività lungo i filari, dal diserbo meccanico all'antispollonatura, e può lavorare 8 ore senza fermarsi sui terreni più diversi, da quelli più argillosi a quelli sabbiosi".

C'è poi la centralina meteo 'LoRAIN' che consente un monitoraggio tempestivo dei dati per pianificare irrigazioni, lavoro nei campi, far scattare allerte per possibili invasioni di insetti nocivi e ottenere previsioni meteo localizzate altamente affidabili con tecnologia MOS e sensori virtuali per la velocità del vento e la radiazione globale. Contro i parassiti che minacciano colture, produzioni di cibo - continua Coldiretti - arriva 'Smart Trapp iScout', trappola con un sistema fotografico integrato che, grazie al peso ridotto, può essere appesa ovunque ed è autonoma grazie alla batteria ricaricata da pannello solare.

"Un profondo cambiamento - conclude Coldiretti - che vede in prima fila proprio le nuove generazioni con quasi una impresa agricola giovanile su tre (31%) che applica oggi tecniche di agricoltura di precisione". Inoltre tra i giovani è molto apprezzato anche l'utilizzo dei social per la promozione delle proprie attività: più di un giovane su tre (37%) lo fa, con Facebook che rimane il canale preferito (71%).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie