ANSAcom
  • Giffoni: Marchiori, la mia vita fatta di colori e sensazioni
ANSAcom

Giffoni: Marchiori, la mia vita fatta di colori e sensazioni

Attrice in Romulus di Rovere, è stata Carla ne La Sposa

GIFFONI VALLE PIANA ANSAcom

Già a 8 anni ha combattuto per il suo primo ruolo ne La Tempesta di Shakespeare (non per interpretare Ariel ma Trinculo) ma l'attrice veneziana Claudia Marchiori al festival di Giffoni rivela anche un altro suo talento bello e insospettabile. "Per me sono importanti le piccole cose e le sensazioni. Parto come pittrice, quindi sono i colori che mi provocano emozioni forti o delicate. Associo ogni cosa ai colori, ogni personaggio è un colore, ogni esperienza è un colore, vivo la vita colori...". Carnagione chiara, lunghi capelli rossi e occhi azzurri la Marchiori ha esordito con Noi rimanemmo solo a guardare, terzo film da regista di Pif. Mentre in televisione è stata nel cast di Romulus di Matteo Rovere, di Che Dio ci aiuti di Francesco Vicario e nell'ultima stagione di Un passo dal cielo. Ha dato il volto alla contadina veneta Carla ne La Sposa, la fiction di Rai1 con Serena Rossi.

La Marchiori è convinta che "quando si comincia la professione bisogna rimanere focalizzati sulla proprio benessere e sulla propria persona, bisogna seguire i proprio bisogni che cambiano e si evolvono e fare sempre attenzione al flusso organico del tuo percorso. Bisogna poi farsi influenzare in maniera positiva ma mettendo dei limiti perché comunque devi preservarti". I Giffoner le sono sembrati "una boccata d'aria fresca". Ognuno di noi - dice - ha una parte giovane ma spesso ci dimentichiamo che siamo giovani e spensierati e questa nostra voglia di sognare e sperimentare si affievolisce. Entrando a far parte di questo ambiente me lo sto ricordando e respirando di nuovo. Quindi sono davvero grata a Giffoni".

In collaborazione con:
Giffoni Film Festival

Archiviato in


Modifica consenso Cookie