ANSAcom

  • Amplifon e Bocconi inaugurano cattedra in Customer Science
ANSAcom

Amplifon e Bocconi inaugurano cattedra in Customer Science

Intelligenza artificiale per conoscere meglio il cliente

MILANO ANSAcom

All’Università Bocconi di Milano nasce, a partire da questo anno accademico, l’Amplifon Chair in Customer Science che è stata inaugurata oggi dalla lectio di Gaia Rubera, titolare della cattedra e direttore del Dipartimento di Marketing della Bocconi. L’attività prevede un programma di ricerca e iniziative che coinvolgeranno gli studenti in challenge didattiche che li metteranno in contatto diretto con la realtà aziendale.

“Sono due gli obiettivi del corso - ha spiegato Gaia Rubera -: da un parte quello di sviluppare la ricerca in ambito di Customer Sciences e di avvicinare e coinvolgere gli studenti su questi temi”. Anche attraverso le challenge a loro rivolte, in cui gli studenti hanno accesso per circa un mese alla piattaforma dati di Amplifon, si comportano come se fossero dei data scientist e sviluppano dei modelli di intelligenza artificiale per risolvere problemi concreti che l’azienda ha nella gestione dei suoi rapporti coi clienti. “Il vantaggio dell’intelligenza artificiale è quello di permetterci di estrarre conoscenza da dati che non sono più semplicemente numerici - ha proseguito Rubera - ma sono anche di testo, di immagini e di audio. Così riusciamo ad avere una conoscenza a tutto tondo di quello che è il consumatore”.

“Siamo molto contenti di iniziare questa collaborazione che ha uno spirito di lungo periodo e siamo orgogliosi di farlo affrontando un tema, che è quello della conoscenza del consumatore bastata sull’utilizzo dei dati, che è di estrema attualità”, ha commentato Enrico Vita, Ceo di Amplifon. Secondo il rettore dell’Università Bocconi, Gianmario Verona, “questa cattedra si occupa della frontiera del marketing, la cosiddetta Customer sciences, ed è figlia dei tempi perché stiamo vivendo un’epoca in cui i grandi dati stanno stravolgendo il modo in cui interagiamo con i consumatori”.

In collaborazione con:
Amplifon

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie