Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Europa
  4. Bufera social su Scholz per risposta negata a giornalista

Bufera social su Scholz per risposta negata a giornalista

Cancelliere si era messo a ridere a domanda reporter al G7

A poche ore dal suo G7, Olaf Scholz diventa un caso sui social a causa di una risposta data (o a dir meglio negata) a una giornalista della Deutsche Welle ieri al castello di Elmau: "potrebbe darci qualche informazione concreta sulle garanzie di sicurezza che saranno fornite all'Ucraina dopo la guerra?", gli aveva chiesto Rosalia Romaniec, durante la conferenza stampa finale al castello di Elmau. "Sì potrei", è stata la risposta del Bundeskanzler, che poi si è messo a ridere, e ha aggiunto: "è tutto".
    I commenti su Twitter sono arrivati velocemente, fino a diventare migliaia. È spuntato anche un hashtag, "Scholzst eine schande", "Scholz è una vergogna". La giornalista polacca, che lavora a Berlino da venti anni, in Germania da trenta, ha risposto su Twitter al Bundeskanzler: "peccato, cancelliere.
    Quando ho imparato il tedesco, mi è stato caldamente consigliato di prediligere sempre la forma gentile…. E la frase era intesa seriamente". Un post che ha già circa 5500 like.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie