Mondo

Macedonia Nord: a Tetovo proteste dopo strage ospedale

Incidenti con la polizia. Chieste dimissioni autorità locali

(ANSAmed) - BELGRADO, 18 SET - Centinaia di persone hanno manifestato ieri sera a Tetovo, nel nordovest della Macedonia del Nord, per chiedere le dimissioni delle autorità locali dopo l'incendio che l'8 settembre scorso ha distrutto una struttura sanitaria per malati di covid provocando la morte di 14 persone.
    I dimostranti, riferiscono i media regionali, hanno chiesto a gran voce che vengano resi pubblici i risultati delle prime indagini sulle cause della tragedia. Le fiamme si erano sviluppate dopo un'esplosione. Si sono registrati a tratti incidenti con la polizia, che ha arrestato almeno due dimostranti, mentre quattro agenti hanno riportato ferite. Nei giorni scorsi il ministro della sanità macedone Venko Filipce si è dimesso insieme al suo vice e ai due direttori del locale ospedale, ma il premier Zoran Zaev ha detto che deciderà se accogliere o meno le dimissioni dopo la fine delle indagini sul drammatico incendio della struttura modulare, realizzata davanti all'edificio dell'ospedale di Tetovo per accogliere malati covid. Per affiancare gli inquirenti locali sono giunti alcuni specialisti della polizia criminale tedesca. (ANSAmed).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie