• India: lanciato 2-DG, farmaco 'indigeno' per curare Covid 19

India: lanciato 2-DG, farmaco 'indigeno' per curare Covid 19

Progettato in laboratorio Difesa, blocca proliferazione cellule

(ANSA) - NEW DELHI, 17 MAG - Il ministro alla Difesa indiano Rajnath Singh e quello alla Salute Harsh Vardhan hanno lanciato oggi a Delhi il primo lotto di 10mila dosi del 2-DG, farmaco per trattare il Covid-19 interamente messo a punto in India.
    Il 2-DG è stato approvato lo scorso 8 maggio dal Drugs Controller of India, agenzia nazionale del farmaco, "per uso in emergenza" nei casi di Covid-19 moderati o gravi.
    Il farmaco è stato realizzato dall'Istituto di Medicina Nucleare e Scienze Affini dell'Organizzazione per la Ricerca e lo Sviluppo della Difesa indiana. Lo produce la Dr Reddy's, la casa farmaceutica indiana che ha base a Hyderabad.
    I ricercatori hanno spiegato che il farmaco, usato in passato per trattare ammalati di tumore contiene la molecola 2-DG, un analogo del glucosio che ferma la proliferazione nel corpo delle cellule ammalate. Secondo le loro dichiarazioni, i test di Fase II del 2-DG hanno verificato che il medicinale è sicuro per i pazienti di Covid-19 e che ne aiuta notevolmente la guarigione.
    Il farmaco consiste in una polverina che va assunta per via orale, dopo essere stata disciolta in acqua.
    Le prime dosi presentate oggi saranno destinate agli ospedali della capitale. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie