Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Ryanair: chiede al governo italiano di eliminare addizionale

Ryanair: chiede al governo italiano di eliminare addizionale

Se lo facesse, low cost pronta investire 4 mld dlr in 4 anni

(ANSA) - ROMA, 29 GEN - Ryanair chiede nuovamente al Governo Italiano di eliminare l'addizionale comunale per tutti gli aeroporti italiani. Lo si legge in una nota della low cost irlandese, che aggiunge: "ove il Governo Italiano eliminasse l'addizionale, Ryanair risponderebbe con un investimento nei prossimi 4 anni di 4 miliardi di dollari negli aeroporti italiani attraverso 40 nuovi aeromobili basati, oltre 1.500 nuovi posti di lavoro nonché ulteriori 20 milioni di passeggeri da/per l'Italia all'anno".
    In risposta alla sospensione temporanea dell'addizionale comunale da agosto a dicembre del 2021, Ryanair - ricorda la nota - ha prontamente risposto con il lancio di 13 nuove rotte e oltre 20 frequenze aggiuntive su 17 rotte esistenti. Ora la low cost chiede ora al Governo Italiano di fare un ulteriore passo avanti e di eliminare l'addizionale comunale fino al 2025 per tutti gli aeroporti e tutte le compagnie aeree, "dando in questo modo - afferma Ryanair - un importante impulso alla connettività aeroportuale regionale a vantaggio di milioni di consumatori italiani ed al tempo stesso a sostegno dell'occupazione e del turismo locale".
    "Chiediamo ancora una volta al Governo Italiano di eliminare l'addizionale comunale per tutti gli aeroporti italiani e tutte le compagnie aeree", afferma il Country Manager di Ryanair per l'Italia, Mauro Bolla, evidenziando come la low cost abbia "dimostrato di essere in grado di accelerare la crescita quando vengono messe a disposizione le corrette misure. L'eliminazione dell'addizionale consentirebbe a Ryanair - conclude - di contribuire in modo significativo alla ripresa del traffico aereo italiano". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie