Libri

La 'giornata stellare' del dottor Palomar

Roberto Bragalone tra romanzo e divulgazione scientifica

ROMA - ROBERTO BRAGALONE ''UNA GIORNATA STELLARE'' (MOMO EDIZIONI, PP. 144 - 14 EURO) «È la mattina del 21 giugno quando, il dottor Palomar, camminando in direzione del suo studio medico viene accecato da un raggio di sole». Comincia così 'Storia di una giornata stellare', romanzo scientifico per menti curiose scritto da Roberto Bragalone con la collaborazione collaborazione delle ricercatrici dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) Angela Bongiorno, Marcella Di Criscienzo e Silvia Piranomonte, vere scienziate, in cui le avventure di una giornata normale diventano lo spunto per raccontare i "fatti celesti" dell'universo: buchi neri, quasar, galassie. Il racconto è infatti inframmezzato da schede divulgative curate dalle tre scienziate.

Il dottor Palomar è un uomo semplice, razionale e "decisamente misurato", e fa il medico curante. La sua vita scorre con semplicità e (quasi) senza sorprese. Tuttavia, nell'esistenza di Palomar una sola giornata - ogni anno, lo stesso giorno: il 21 giugno - diventa un viaggio avventuroso e misterioso: è la sua giornata stellare. "Perdeva la testa e faceva qualcosa di imprevisto. Qualcosa, secondo il suo giudizio, di incontrollabile, inspiegabile e pericoloso". La giornata del dottor Palomar, scandisce, in modo chiaro e semplice, il racconto dell'universo, per come lo conosciamo e, soprattutto, per come non sappiamo di conoscerlo già «Mettiamoci comodi e seguiamo i fotoni che ci condurranno in questo affascinante viaggio nello spazio».

Capita che Palomar, spinto dalla curiosità scientifica, si accorga di un buco nel suo campo visivo, e provi "a spiare quel nero", ma la "lacerazione lasciata dal raggio di sole" non ha nessuna intenzione di mostrargli niente, era una "il rovescio di una serratura in cui spiare, il capovolto di un buco dopo un urlo di luce". Gli era accaduto insomma qualcosa di simile a quello che porta alla nascita di un buco nero. E qui entrano in campo le tre scienziate per spiegare cosa sia "la crepa nello spazio" che comunemente chiamiamo appunto buco nero.

La vita di Palomar poi si imbatterà in altre quotidianità che saranno l'occasione per Bragalone per approfondire il concetto di galassia, di nebulosa, del Big Bang o del mezzo interstellare.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie