Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Divario tra Islam e modernità scavato dalla scienza

Divario tra Islam e modernità scavato dalla scienza

'Il mondo chiuso' analizza lo scontro in atto

(ANSA) - ROMA, 13 NOV - ELIO CADELO - IL MONDO CHIUSO (LEG Edizioni, 230 pagine , 22 euro) Esiste un islam moderato? Perché il terrorismo ha messo radici nei paesi musulmani? E soprattutto cosa ha trasformato la religione islamica in un credo politico? Sono alcune delle domande a cui risponde "Il Mondo Chiuso" di Elio Cadelo che analizza "il conflitto tra islam e modernità", alla luce dello sviluppo scientifico e tecnologico dei nostri giorni.
    La scienza, secondo Cadelo, ha scavato un profondo solco tra l'Occidente e i paesi musulmani. Pochi gli accenni al divario scientifico che negli ultimi decenni ha reso più profonda la spaccatura tra i due mondi. Analisti, sociologi, storici dell'islam e studiosi di politica internazionale per spiegare quanto sta accadendo tra il mondo musulmano e l'Occidente hanno posto, di volta in volta, al centro della questione il colonialismo, il rapporto Nord-Sud del mondo, la religione, l'economia, le istituzioni dei paesi islamici, la democrazia o la mancanza di democrazia.
    Spesso luoghi comuni hanno falsato la verità storica. L'Italia, infatti, non è uscita dal Medioevo grazie all'incontro con la cultura araba; la scienza e la filosofia greca non sono giunte in Italia grazie alle traduzioni dall'arabo dei testi greci e l'Umanesimo e il Rinascimento non sono affatto germogliati a seguito dell'incontro della cultura italiana con quella musulmana.
    Il saggio per la prima volta porta all'attenzione il cosiddetto Rinascimento arabo: una parentesi brevissima annientata dalla repressione religiosa che frantumò sul nascere ogni forma di libertà di pensiero, tanto che filosofi e scienziati (come Avempace, Averroè, Avicenna e altri) furono assassinati, costretti alla fuga, arrestati o torturati. Grazie alla riscoperta del mondo classico l'Italia e l'Europa imboccarono la via della modernizzazione, del libero mercato e della ricerca scientifica. Diversamente, nel mondo islamico si affermò la teologia e una società collettivista fondata su un'economia di sussistenza che rinchiuse l'orizzonte delle coscienze in un "eterno sacro Medioevo" impegnato in un conflitto senza fine contro la modernità. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie