Migranti: gip, Salvini non istigò con frasi su Rackete

Archiviata a Milano tranche indagine.A processo per diffamazione

 Il gip di Milano Sara Cipolla, accogliendo la richiesta del pm Giancarla Serafini, ha disposto l'archiviazione dell'accusa di istigazione a delinquere contestata a Matteo Salvini, scaturita dalla denuncia di Carola Rackete, l'ex comandante della Sea Watch 3, presentata nell'estate del 2019 e relativa ad alcune esternazioni del leader della Lega, difeso dal legale Claudia Eccher, sui suoi profili social e con le quali attaccava l'attivista tedesca.
    Salvini per quelle frasi, invece, è già a processo con l'accusa di diffamazione nei confronti di Rackete, assistita dall'avvocato Alessandro Gamberini. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie