• Vaccini: Lazio, dal 17 maggio anche ultra40enni da medici base solo con AstraZeneca e Johnson

Vaccini: Lazio, dal 17 maggio anche ultra40enni da medici base solo con AstraZeneca e Johnson

Un terzo della popolazione coinvolta da mezzanotte di domenica

Hanno superato quota 500mila le prenotazioni per il vaccino anti Covid-19 per la fascia d'età 50-59 anni in Lombardia. Alle 10.15 di oggi, infatti, hanno già fissato un appuntamento per la vaccinazione 501.732 lombardi, praticamente un terzo della popolazione coinvolta. Lo fa sapere l'assessorato al Welfare di Regione Lombardia. Le iscrizioni sul portale di Poste Italiane e Regione Lombardia avevano preso il via alla mezzanotte di domenica scorsa. 

Dal 17 maggio nel Lazio il vaccino si potrà prenotare anche dal medico di base. E' l'accordo raggiunto ieri tra la Regione Lazio e la Federazione dei medici di famiglia del Lazio. Nell'incontro, al quale hanno partecipato il segretario regionale della Fimmg Gianni Cirilli e il vice segretario nazionale vicario Pier Luigi Bartoletti, sono stati affrontati i maggiori punti di criticità nello svolgimento della campagna vaccinale presso gli studi dei medici di famiglia, già segnalati nei giorni scorsi, contestualmente allo stato di agitazione che era stato indetto sabato. Due i punti principali: il primo è il diritto di scelta del cittadino di dove e da chi farsi vaccinare, il secondo di consentire al medico di famiglia di fare il suo lavoro con dignità, e al massimo delle sue possibilità, senza difficoltà o intoppi. I medici di famiglia saranno inseriti nel sistema di prenotazione del portale regionale dove i cittadini troveranno oltre che la prenotazione negli hub anche la prenotazione dal medico di medicina generale o farmacia.

Dal 17 maggio nel Lazio sarà possibile "per i soggetti ultraquarantenni di vaccinarsi solo presso il proprio medico di medicina generale con AstraZeneca o Johnson & Johnson, diversamente si dovrà aspettare l'apertura della fascia". E' quanto prevedono le regole stilate dopo l'incontro tra medici di Famiglia (Fimmg) e la Regione Lazio. L'accordo prevede anche un cronoprogramma preciso circa la distribuzione dei vaccini ai medici di famiglia del Lazio.

DAL 17 MAGGIO AL 1 GIUGNO: 2 fiale di Pfizer a settimana a medico per i soggetti fragili

DAL 20 MAGGIO: verranno consegnati ai Medici di Famiglia 20.000 dosi settimanali di Johnson & Johnson per le fasce consentite.

DAL 1 GIUGNO: verranno ampliate le consegne di Pfizer e verranno consegnati quantitativi crescenti del nuovo vaccino a M-Rna di produzione tedesca Curevac. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie