Sardegna

Ambiente: 500 giovani sardi in progetto salvaguardia mare

Iniziativa di Aurora Fellows e One Ocean Foundation Porto Cervo

(ANSA) - PORTO CERVO, 28 LUG - Aurora Fellows, il progetto europeo ideato da Jacopo Mele, e One Ocean Foundation, realtà italiana di rilevanza internazionale impegnata nella tutela dei mari e degli oceani e nella promozione di un'economia blu sostenibile, nata da un'idea dello Yacht Club Costa Smeralda, hanno siglato una partnership con lo scopo di incrementare la consapevolezza dei più giovani sulle tematiche relative all'ambiente marino, attraverso progetti di ocean literacy e sensibilizzazione.
    Ogni anno, secondo una stima del WWF, finiscono nelle acque marine dai 4,8 ai 12,7 milioni di tonnellate di rifiuti plastici che rischiano di essere ingeriti dagli animali, di depositarsi sui fondali e, decomponendosi, di entrare nella catena alimentare. La stima, in totale, è di 86 milioni di tonnellate di plastica presenti nei mari e negli oceani, vittime di una gestione incontrollata. Tuttavia, confermano gli esperti, non è ancora tutto perduto, ma un impegno costante e scrupoloso da parte della società - cittadini, istituzioni e imprese - resta imprescindibile.
    Il 2021 è un anno cruciale nella lotta all'inquinamento marino, essendo, da dichiarazione delle Nazioni Unite, l'anno di apertura del "Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile". Scopo primario di questa iniziativa mondiale è la mobilitazione della comunità, a partire proprio dai più giovani, con l'aiuto della ricerca e delle nuove tecnologie. Le Nazioni Unite stimolano la nascita di una Generazione Oceano ed è questa la sfida accolta da One Ocean Foundation e Aurora Fellows.
    Inizia ora e continuerà fino a settembre 2021 il processo di coinvolgimento dei 500 ragazzi sardi da parte di Aurora Fellows, che cerca, incentiva e rende unico il talento di ciascuno, offrendo ai partecipanti l'opportunità di mettersi in gioco, confrontarsi con esperti del settore e diventare parte di un ecosistema capace di cambiare il futuro. Aurora Fellows, nello specifico, avvierà un'attività di educazione e formazione sui temi dell'inquinamento marino, dell'innovazione e delle tecnologie blu.
    One Ocean Foundation, dal canto suo, metterà a disposizione dei giovani 500 borse di studio per partecipare all'Aurora Experience, il percorso di formazione e sfida modulare e progressivo, fruibile da remoto e composto di tre fasi - la consapevolezza, il coraggio e il gioco di squadra - che permette a chi lo supera di diventare un Fellow di Aurora. One Ocean Foundation, inoltre, si occuperà dello sviluppo dei progetti di sensibilizzazione e dell'orientamento dei partecipanti durante l'Aurora Experience, allenando costantemente i ragazzi alla consapevolezza e a un dialogo a livello internazionale con professionisti di svariati settori. Tra questi spiccano nomi del calibro di Kelly Bencheghib, co-founder di Make A Change World.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie