Professioni

  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Professioni
  4. Fisco & Lavoro
  5. Ue: avanti con procedura contro Italia su revisori contabili

Ue: avanti con procedura contro Italia su revisori contabili

Diverse parti direttiva Audit non recepita, manca autorità unica

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 15 LUG - La Commissione europea ha inviato un parere motivato all'Italia, il secondo passo nella procedura di infrazione, per non aver notificato le misure di trasposizione nella legge nazionale della direttiva Audit del 2014.
    L'esecutivo europeo ritiene che diverse disposizioni della direttiva non siano state recepite dall'Italia. Si tratta della designazione di un'unica autorità competente responsabile in ultima istanza dei compiti di controllo dei revisori legali dei conti, delle condizioni per la registrazione dei revisori dei conti e degli enti di revisione contabile di paesi terzi, e le condizioni da rispettare nello scambio di documenti di lavoro o di altri documenti pertinenti ai fini della valutazione della qualità dell'audit effettuato con le autorità competenti dei paesi terzi. Il ruolo della revisione legale dei conti è quello di certificare il bilancio delle società. Un audit fornisce alle parti interessate, quali investitori e azionisti, un parere sull'accuratezza dei conti delle società. Di conseguenza, le revisioni legali dei conti contribuiscono al regolare funzionamento dei mercati migliorando la fiducia nell'integrità del bilancio. Pertanto, il recepimento completo e corretto è della massima importanza. L'Italia ha ora due mesi per rispondere e adottare le misure necessarie. In caso contrario, la Commissione può decidere di adire la Corte di giustizia del l'Unione europea. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie