PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

  1. ANSA.it
  2. ANSA PNRR
  3. Abruzzo
  4. Pnrr:sindaco Gamberale a Draghi,paradossi bandi aree interne

Pnrr:sindaco Gamberale a Draghi,paradossi bandi aree interne

Bucci, paesi lungo le coste marine premiati rispetto

Redazione ANSA LANCIANO

(ANSA) - LANCIANO, 10 MAG - Tutti i paradossi del bando Pnrr da 500 milioni per infrastrutture e servizi sociali per le aree interne vengono elencati dal sindaco di Gamberale (Chieti) Maurizio Bucci in una lettera inviata al Presidente del Consiglio, Mario Draghi, al Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale, Mara Carfagna, all'Agenzia per la Coesione Territoriale e ai presidenti di Anci e Uncem.
    "Si spacciano per aree interne - dice Bucci - paesi che sono dislocati lungo le coste marine e contano decine di migliaia di abitanti e ai quali viene data una premialità rispetto ai Comuni che appartengono alla Strategia Nazionale Aree Interne (Snai) che in Italia sono 72 e ricomprendono 1.077 Comuni per circa 2.078.718 abitanti, che hanno una serie di indici negativi e che avrebbero bisogno di più aiuti. Il bando prevede addirittura una premialità di 5 punti per chi non appartiene alla Stategia delle Aree Interne che significa escludere questi Comuni da una possibilità di intercettare i fondi del Pnrr per infrastrutture e servizi sociali, spacciando i fondi da assegnare come se fossero ad uso esclusivo delle aree interne. Inoltre, si seguirà un ordine cronologico di assegnazione che significa ulteriore penalizzazione per i piccoli Comuni in quanto gli stessi non hanno personale adeguato per perfezionare progetti che presentano anche gradi di difficoltà. Non si può proseguire con l'abbandono totale di questi territori".
    "Sarebbe interessante capire - scrive Bucci nella lettera ufficiale - con chi il Ministero ha condiviso il percorso di stesura del bando, quali rappresentanze sono state interpellate e se sono state convocate le rappresentanze delle 72 Strategie delle Aree Interne. E' stato partorito un bando che può essere definito folle. L'estensore viene da Marte, non c'è altra spiegazione. Un qualsiasi funzionario di media capacità dell'amministrazione centrale dello Stato avrebbe fatto meglio.
    Le inaccessibili stanze dell'Agenzia per la coesione a Roma schermano anche la percezione della realtà. Non si possono mettere in competizione i piccoli Comuni attraverso i bandi del Pnrr che invece deve essere un volano economico-sociale anche per i piccoli Comuni delle aree interne, dove ci sono donne uomini che ci vivono una vita intera. Il Pnrr può essere un'occasione di rilancio e sviluppo, ma non attraverso bandi che addirittura sono penalizzanti come quello in scadenza il prossimo 15 maggio". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: