PMI

  1. ANSA.it
  2. Pianeta Camere (di commercio)
  3. Accordo Svem-Camera Marche su informazione Bandi e finanziamenti

Accordo Svem-Camera Marche su informazione Bandi e finanziamenti

Si parte da Pesaro e si proseguirà in tutte le Province

(ANSA) - PESARO, 07 OTT - Ufficializzato oggi un protocollo d'intesa fra la Svem (Sviluppo Europa Marche) srl e la Camera di Commercio delle Marche che ha già prodotto l'apertura di un presidio territoriale per l'orientamento e l'assistenza su bandi e misure nazionali ed europee. E' il primo accordo del genere, con l'obiettivo di arrivare ad altri analoghi nelle restanti province delle Marche. Alla data del 30 giugno 2022 le imprese registrate della provincia di Pesaro Urbino sono 38.702, delle quali 34.031 attive. Il tasso di crescita del secondo trimestre 2022 è pari a +0,31%. In termini di macro-settori di attività economica si contano 5.041 imprese del settore primario, 10.733 del settore industriale e 21.453 del terziario (di cui 8.344 del commercio). Le esportazioni della provincia di Pesaro e Urbino nel primo semestre 2022 (dati Istat provvisori) sono pari a 1.816,5 milioni di euro (+21,8% rispetto al primo semestre 2021). Nella media del 2021 gli occupati della provincia di Pesaro Urbino risultano essere 153mila, in crescita del 2,6% rispetto al 2021. Nel periodo gennaio-agosto 2022 le ore autorizzate di cassa integrazione guadagni sono 2.170.683 (-80,4% rispetto allo stesso periodo del 2021, e anche molto inferiori al gennaio-agosto 2020). "Il sostegno alle imprese e agli operatori si arricchisce dell'assistenza tecnica di primo livello offerta dalla collaborazione con Svem; è fondamentale in questa fase così critica della nostra storia economica non sprecare risorse e tempo", il commento di Gino Sabatini, presidente di Camera Marche. "Mettere a disposizione professionisti in ogni provincia è parte integrante di una strategia che condividiamo con Camera di Commercio e Regione Marche e che mira a semplificare anche la presentazione delle domande" ha osservato il presidente di Svem, Andrea Santori. Fra i primi punti illustrati nell'incontro odierno la gestione dei fondi Pnrr, il sostegno all'internazionalizzazione in collaborazione e co-finanziamento della Regione (bando fiere), il bando per favorire apertura e trasferimento delle attività commerciali presso le aree interne (bando Borghi), il co-finanziamento di 1.500.000 euro del Fondo Straordinario di cui alla legge regionale n. 13 del 2022 a favore delle imprese che hanno subito conseguenze economiche a seguito del conflitto russo-ucraino e dei fenomeni alluvionali iniziati il 15 settembre 2022. L'intervento prevede agevolazioni dell'accesso al credito mediante l'abbattimento dell'onerosità dei finanziamenti a cui attingere per fronteggiare le conseguenze di conflitto e calamità naturali, riduzione e abbattimento del costo degli interessi sui prestiti bancari alle imprese marchigiane, copertura dei costi per la garanzia prestata dai Confidi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie