Piemonte

Covid: morti in rsa Vercelli, 5 richieste rinvio a giudizio

Tra marzo e aprile 2020 c'erano stati oltre 45 decessi

(ANSA) - VERCELLI, 26 LUG - La procura di Vercelli ha chiuso le indagini sulle morti nella casa di riposo di Vercelli, dove nella prima ondata della pandemia, tra marzo e aprile 2020, c'erano stati oltre 45 decessi tra gli anziani ospiti, e ha chiesto il rinvio a giudizio di cinque persone. Tra le ipotesi di reato ci sono, a vario titolo, l'omicidio colposo e l'omissione di atti d'ufficio.
    L'inchiesta dell'ex pubblico ministero di Vercelli Davide Pretti, avviata nella primavera scorsa, è stata ereditata dal pubblico ministero Carlo Introvigne, che ne ha riformulato l'ipotesi, facendo cadere quella di reato di epidemia colposa.
    Diverse posizioni sono state stralciate.
    Le indagini erano partite per far luce sulle morti avvenute nella casa di riposo, e per accertare eventuali responsabilità sul numero elevato di decessi, da ricondurre alla diffusione del Coronavirus tra gli operatori e gli stessi ospiti della Rsa.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie