Oltretevere

  1. ANSA.it
  2. Oltretevere
  3. Oltretevere Notizie
  4. Storie di vita intrecciate al Vangelo, nuovo libro su Maria

Storie di vita intrecciate al Vangelo, nuovo libro su Maria

Autrice è la suora orsolina Naike Monique Borgo

(ANSA) - CITTÀ DEL VATICANO, 21 APR - C'è la storia di Chiara che ha deciso di portare avanti una gravidanza imprevista e che oggi dice: "Se mi venisse offerta la possibilità di tornare indietro, non cambierei niente perché sono felice così". C'è Pina che, dopo la morte prematura dei genitori, si è fatta carico dei fratelli da accompagnare e crescere in una vita fatta di tante difficoltà. Ci sono Lia la violinista, Vania la giornalista. Volti e storie di donne per incarnare il messaggio di amore contenuto nel Vangelo. E' fatto dunque anche di storie di vita concreta, soprattutto di donne, il libro "La grammatica di Maria" di Naike Monique Borgo (edizioni San Paolo). E' la via che l'autrice, suora orsolina, propone a tutti coloro che vogliono incontrare la Madre di Dio in maniera diversa, attuale, senza però perdere la ricchezza della tradizione.
    Nella scansione dei vari capitoli, suor Naike propone una serie di meditazioni, ciascuna su un brano evangelico che vede protagonista la madre di Gesù, declinando poi il tutto in un racconto attualizzante, tratto dalle sue esperienze di vita vissuta, e infine trasformandolo in una provocazione rivolta al lettore, affinché a partire dal culto a Maria ciascuno ritrovi una vera e propria "grammatica" dell'esistere. "Mentre la logica divide e classifica - argomenta nella prefazione Chiara Giaccardi, ordinario di Sociologia alla Cattolica -, la grammatica unisce, tesse, cuce. In un mondo che sempre più scompone, separa e frammenta, e dove prevale la logica della contrapposizione e dell'esclusione, la grammatica è l'arte dell'accoglienza e dell'abbraccio, dei ponti gettati tra i frammenti".
    Il libro è arricchito da alcune immagini che suor Naike utilizza nei suoi incontri. Anche nella scelta delle immagini l'autrice fa scelte non convenzionali: si va dalla "Madonna del bucato", in cui San Giuseppe aiuta a stendere i panni, alla "Sacra Familia" di Gianfranco Gentile nella quale fa da sfondo il dramma dei profughi, dalla "Madonna di Santa Libera", affresco del XIV secolo in cui Maria è ritratta incinta col pancione, alla colorata versione della scena della "Visitazione" del pittore francese Arcabas.
    "Suor Naike ci insegna - sottolinea il gesuita padre Francesco Occhetta nella postfazione - che chi contempla il volto di Maria assume alcuni dei suoi tratti nel proprio volto.
    Per questo il volume ci offre un affresco di volti, dalla professionista alla detenuta a Sollicciano, dalla musicista di strada alla madre di famiglia, da alcune suore orsoline a un'animatrice parrocchiale, che attualizzano tratti del volto di Maria". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie