Nazione

Stati Uniti

39 41 33

Cina

38 32 18

Giappone

27 14 17
Nazione

Regno Unito

22 21 22

ROC

20 28 23

Australia

17 7 22
Nazione

Paesi Bassi

10 12 14

Francia

10 12 11

Germania

10 11 16
Nazione

Italia

10 10 20

Canada

7 6 11

Brasile

7 6 8
Nazione

Nuova Zelanda

7 6 7

Cuba

7 3 5

Ungheria

6 7 7

Montano: 'Bello chiudere la carriera con i Giochi'

Azzurra Vecchi: 'Spiace senza pubblico ma puntiamo a fare bene'

Redazione ANSA FIUMICINO

Poco prima di volare a Tokyo, sono il veterano ed oro ad Atene 2004 Aldo Montano ed Irene Vecchi i portavoce rispettivamente delle ambizioni della nazionale maschile e femminile di sciabola alle Olimpiadi.
    "Saranno Giochi purtroppo senza pubblico ma è già molto che si è riusciti a riproporli dopo un anno - spiega Montano, prima dell'imbarco sul volo Alitalia all'aeroporto di Fiumicino - Certo, per me gareggiare nel 2020 sarebbe stato meglio perché 42 anni si sentono. È bello però chiudere una carriera con un'Olimpiade in più: credo sia vissuta in modo diverso, tutto in modo più difficile, complicato. Non sarà la versione spettacolare che può regalare un appuntamento a cinque cerchi come normale che sia, ma è già tanto che ci siamo". "La sciabola azzurra negli ultimi anni è andata bene, è una bella squadra e funziona - aggiunge - certo, c'è una Corea veramente forte ma qualche volta dovrà pur fare un passo falso. Magari proprio ai Giochi. E poi Ungheria, Germania, Russia sono al nostro livello, forse qualcosina meno. Siamo messi abbastanza bene. Speriamo di confermare la nostra storia seppur sia una gara particolare in cui può succedere qualcosa cosa. E la pausa di un anno più o meno tutti l'hanno subita e quindi arrivi a Tokyo con un grande punto interrogativo. Vedremo chi si è preparato meglio". Per Irene Vecchi sarà un'Olimpiade "particolare: lo sapevamo da tempo: senza pubblico cala un po' lo spirito olimpico ma non è vero che si va con la consapevolezza che non sia una gara importante. Un anno in più, tanta attesa, stressante, ma abbiamo lavorato tanto e bene. Ci siamo impegnati tenendo alta l'ambizione. Aldo Montano, a 42 anni, ci ha aiutato tanto e ha fatto da esempio, da stimolo a tutto il movimento. Ora inizio il bello: anche se diversa e enza pubblico, è sempre una grande Olimpiade". 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie