Percorso:ANSA > Nuova Europa > Altre News > Corte Polonia,alcune norme Ue non compatibili costituzione

Corte Polonia,alcune norme Ue non compatibili costituzione

Ue, useremo tutti mezzi a difesa principi Unione

08 ottobre, 09:43
(ANSA) - VARSAVIA, 08 OTT - La Corte costituzionale polacca guidata dal giudice Julia Przylebska ha dichiarato venerdì che alcuni regolamenti dell'Unione europea non sono compatibili con la Costituzione dello stato polacco.

Secondo la Corte tale sentenza si riferisce alle competenze dello Stato polacco che non sono state trasferite agli organi dell'Unione europea. La decisione della Corte, molto attesa da Bruxelles, potrebbe incidere negativamente sull'avvenire del Recovery Fund per Varsavia, che è stato vincolato al rispetto dello stato di diritto polacco, da tempo indebolito rispetto agli standard europei. Il contenzioso riguarda soprattutto l'autonomia mancata del sistema della giustizia, che è stato messo sotto il controllo del partito al governo Diritto e giustizia del leader Jaroslaw Kaczynski.

"Siamo preoccupati" per la decisione della legge polacca. "La nostra posizione è chiara. La legge dell'Ue ha il primato su quella nazionale. Le decisioni della Corte di giustizia dell'Ue sono vincolanti. La Corte di giustizia è l'unica che può stabilire" la compatibilità tra la legge Ue e quella nazionale.

"Useremo tutti gli strumenti a nostra disposizione per proteggere" questi principi. Così il commissario Ue alla Giustizia Ue, Didier Reynders, ricordando anche che presto saranno inviate le prime notifiche sulla base del meccanismo che condiziona l'erogazione dei fondi del budget Ue. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati