Percorso:ANSA > Nuova Europa > Altre News > Migranti: Polonia prolunga stato emergenza per blocco flussi

Migranti: Polonia prolunga stato emergenza per blocco flussi

Varsavia non ha chiesto il contributo dell'agenzia Frontex

01 ottobre, 11:59
(ANSA) - VARSAVIA, 01 OTT - Su richiesta del presidente della repubblica Andrzej Duda, il parlamento polacco ha prolungato per altri 60 giorni lo stato di emergenza (introdotto il 2 settembre scorso per 30 giorni) lungo la frontiera con la Bielorussia per bloccare il flusso di migranti dal Medio Oriente, "facilitato" negli ultimi mesi dal governo di Alexander Lukaschenko. Nella votazione finita poco prima della mezzanotte, 237 deputati hanno votato a favore del prolungamento, 179 erano contrari, 31 gli astenuti. Secondo Pawel Soloch dell'Ufficio della sicurezza nazionale, a partire da settembre circa 7.000 immigrati hanno tentato di raggiungere la Polonia, mentre il ministro degli Interni, Mariusz Kaminski, ha dichiarato che il 95% di loro è stato respinto in Bielorussia con il metodo push back. I 418 chilometri della frontiera fra i due stati, ha rivelato Kaminski, sono sorvegliati da 4 mila funzionari della Guardia di frontiera e 2,5 mila soldati. Nel corso del dibattito, l'opposizione ha protestato contro il regolamento dello stato di emergenza che ha già provocato la morte di almeno sei migranti e che non permette ai giornalisti di entrare nella zona chiusa di 3 chilometri lungo tutta la frontiera, dove l'esercito sta installando la barriera di filo spinato. Nonostante gli inviti delle autorità internazionali, il governo di Varsavia non ha chiesto il contributo dell'agenzia europea Frontex e non permette alle organizzazioni umanitarie di assistere i profughi, provenienti tanti dall'Iraq, fra i quali ci sono molti bambini e le donne. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati