Percorso:ANSA > Nuova Europa > Altre News > Vaccini: Slovenia sospende J&J dopo morte sospetta

Vaccini: Slovenia sospende J&J dopo morte sospetta

Si indaga su decesso di una ragazza di 20 anni colpiuta da ictus

29 settembre, 15:24
(ANSA) - LUBIANA, SEP 29 - La Slovenia ha deciso di sospendere temporaneamente la vaccinazione con Janssen di Johnson & Johnson in seguito alla morte di una ragazza di 20 anni, avvenuta per un ictus che sembra potrebbe essere riconducibile al vaccino monodose. Ad annunciarlo il ministro della Salute, Janez Poklukar, che alla stampa ha detto di aver preso la decisione su indicazione dell'Istituto nazionale per la salute pubblica (NIJZ). La ragazza era stata ricoverata d'urgenza fra lunedì e martedì, a distanza di circa due settimane dalla vaccinazione, e ora sono state avviate tutte le procedure per chiarire le circostanze del decesso e verificare l'eventuale correlazione. Finora, in Slovenia sono state vaccinate circa 120.000 persone con Janssen, e la scorsa settimana sono arrivate 21.600 nuove dosi. La richiesta per questo vaccino è cresciuta dopo che il governo nelle scorse settimane ha deciso di imporre restrizioni alla vita pubblica per le persone non vaccinate o che non possono dimostrare di essere guariti dal covid. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati