Marche
  1. ANSA.it
  2. Marche
  3. La Regione informa
  4. Rete Lirica Marche, da Macbeth e Traviata al Flauto Magico

Rete Lirica Marche, da Macbeth e Traviata al Flauto Magico

Stagione 2022/23 a Fermo, Ascoli e Fano. Grandi titoli e talenti

   Grandi titoli per lanciare nuovi talenti. Questa, la filosofia della stagione 2022/23 della Fondazione Rete Lirica delle Marche, in programma a Fermo, Ascoli Piceno e Fano, comprendente le nuove produzioni de il "Macbeth" e "La Traviata" di Verdi, assieme ai due riadattamenti finalizzati ad avvicinare all'opera bambini e famiglie "La Cenerentola. Grand Hotel dei Sogni" di Rossini e "Il Flauto Magico" di Mozart. Illustrato oggi ad Ancona dal direttore artistico Alessio Vlad, assieme al presidente Francesco Ciabattoni, all'assessore alla Cultura della Regione Marche Giorgia Latini e al direttore Luciano Messi, il programma rientra negli scopi della Rete, nata nel 2018 tra i tre Comuni interessati sotto l'egida della Regione, per realizzare nuovi progetti che affianchino promesse della musica a grandi maestri, con particolare attenzione alla formazione di nuovo pubblico e al coinvolgimento d'istituzioni concertistiche locali.
    Svelati oggi anche i titoli per le prossime stagioni. Nel 2023/24 saranno allestite Tosca di Puccini, in coproduzione con il Teatro dell'Opera Giocosa di Savona e Norma di Bellini. Nel 2024/25 si prevede invece di presentare Rigoletto di Verdi e Cavalleria Rusticana di Mascagni.
    Per la prossima stagione, invece, si parte il 12 novembre (anteprima il 10) al Teatro dell'Aquila di Fermo con Macbeth, tratta dall'omonima tragedia di Shakespeare, che vedrà sul podio dell'Orchestra Filarmonica Marchigiana il giovanissimo Diego Ceretta (26 anni) e alla regia, scene e costumi Pier Luigi Pizzi, grande maestro del teatro italiano legatissimo alle Marche. Nel cast nel ruolo del titolo il talentuoso e già noto Davide Luciano, affiancato da Lidia Fridman (Lady Macbeth), Matteo Roma, Gianluca Margheri e Vassily Solodkyy. Coro del Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno.
    La Traviata che debutta al Teatro della Fortuna di Fano il 4 febbraio 2023 (anteprima il 2) con la direzione di Enrico Lombardi, sul podio dell'Orchestra Sinfonica G. Rossini e il Coro del Teatro della Fortuna, si avvarrà invece della regia di Luca Baraccini e delle scene di Francesca Sgariboldi nell'ambito del progetto vincitore di un bando internazionale per artisti under 35, promosso dalla Rete Lirica assieme al circuito Opera Lombardia e Opera Europa. Tra gli interpreti, il soprano messicano Karen Gardeazabal ( Violetta), Valerio Borgioni (Alfredo) e Andrea Borghini (Giorgio Germont).
    La Cenerentola. Grand Hotel dei Sogni, fortunatissima produzione di AsLiCo col Téatre des Champs-Elysées e Opéra de Rouen, già 'circuitata' in molti teatri e firmata dal regista Daniele Menghini, che trasporta l'intera vicenda in un grande albergo, debutta invece a Fermo il 29 novembre sotto la direzione di Riccardo Bisatti e l'Orchestra 1813. Infine Il Flauto Magico, altra proposta di AsLiCo, in programma il 9 maggio 2023 al Teatro della Fortuna di Fano, con l'adattamento musicale dell'Orchestra Sinfonica G. Rossini e quello drammaturgico della regista Caroline Leboutte. Tutte le opere dopo la prima rappresentazione verranno replicate negli altri comuni della Rete. "Un modo - ha commentato Latini - per fare squadra nel valorizzare le nostre eccellenze culturali, che vede il suo complemento nel percorso avviato dalla Regione per il riconoscimento delle Marche da parte dell'Unesco come Regione dei Teatri". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie