Marche
  1. ANSA.it
  2. Marche
  3. La Regione informa
  4. Regioni: Giunta Marche approva rendiconto 2021

Regioni: Giunta Marche approva rendiconto 2021

Castelli, conti in ordine, meno debito, rilancio investimenti

(ANSA) - ANCONA, 04 MAG - La Giunta regionale delle Marche ha licenziato, nella seduta del 2 maggio, la proposta di legge relativa al Rendiconto 2021, in largo anticipo rispetto alla scadenza di legge (prorogata al 30 giugno 2022). "Nonostante il perdurare della forte crisi pandemica che ha intaccato, anche nel 2021, il tessuto produttivo, finanziario e sociale del Paese e della nostra regione, il bilancio regionale mantiene la propria solidità - afferma l'assessore Guido Castelli -. Nel corso dell'esercizio 2021 è migliorato il risultato di amministrazione, si è ridotto il livello di indebitamento, grazie alla diminuzione sia del debito contratto che del debito autorizzato e non contratto, e sono stati rispettati gli equilibri di bilancio". Anche la sanità regionale ha dato risultati positivi, con il rispetto dell'equilibrio economico e finanziario. "La tensione al mantenimento dei conti in ordine non ha poi frenato in alcun modo l'azione della Regione di contrasto alla crisi economica derivante dalla pandemia Covid - continua Castelli -. Nel 2021 infatti si è mantenuta elevata la capacità di impegno delle risorse stanziate in bilancio e sono stati garantiti gli investimenti previsti dai vincoli di finanza pubblica, tutto ciò senza aumentare la pressione fiscale.
    Inoltre il pagamento dei debiti commerciali è avvenuto con una tempistica notevolmente inferiore rispetto ai termini previsti dalla legge". L'assessore parla di "un risultato molto positivo della gestione finanziaria della Regione. Una gestione attenta ed efficace, che ha mantenuto e concentrato gli sforzi per fronteggiare la crisi derivante dall'emergenza pandemica, liberando risorse per gli investimenti, sulla quale la Regione si vuole spendere anche per il futuro".
    Il risultato di amministrazione è pari a 664.673.754,04 euro, l'importo del debito complessivo si è ulteriormente ridotto scendendo da 570,63 a 514,92 milioni di euro (-9,76%). La Regione ha rispettato gli equilibri di bilancio e certificato gli investimenti realizzati al Ministero dell'Economia e delle Finanze entro il termine previsto del 31 marzo 2022. Con riferimento alle entrate, su un totale di previsioni definitive di 5.348,2 milioni di euro, escludendo le entrate per conto terzi e partite di giro, sono stati accertati 4.381,4 milioni, pari al 81,92% delle previsioni. Con riferimento alle spese, su un totale di previsioni definitive di competenza pari a 5.509,9 milioni di euro, al netto delle spese per conto terzi e partite di giro, sono stati impegnati 4.199,4 milioni di euro, pari al 76,21% delle previsioni. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie