• Foibe: Marche, "memoria condivisa per non ripetere errori"

Foibe: Marche, "memoria condivisa per non ripetere errori"

Commemorazione Consiglio. Testimonianze, musica e letture

(ANSA) - ANCONA, 09 FEB - "Solo raggiungendo la piena consapevolezza di ciò che è stato, solo imparando dalla storia riusciremo a creare una memoria condivisa e a costruire un futuro nel quale non si commettano più i medesimi, tragici errori". Così il vice presidente dell'Assemblea regionale delle Marche Gianluca Pasqui, aprendo la seduta dedicata alla Giornata del Ricordo per commemorare le vittime delle foibe e dell'esodo giuliano dalmata. "Solo dalla piena coscienza e conoscenza di ciò che è avvenuto in passato - ha aggiunto - possiamo maturare la giusta determinazione a fare in modo che non accada più in futuro".
    Assente il presidente del Consiglio regionale, Dino Latini, per il lutto che lo ha colpito con la morte del padre. Nella seduta anche la testimonianza di Franco Rismondo, presidente dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia, gli interventi di Orazio Zanetti Monterubbianesi (Anvgd Marche Sud) e del direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale Marco Ugo Filisetti. Le conclusioni saranno affidate dal presidente della giunta regionale Francesco Acquaroli, presente con la giunta al completo. Durante la seduta commemorativa anche un momento musicale sulle note di Sperling, Iturralde e Pansera, con Christian Riganelli (fisarmonica) e Massimo Mazzoni (sassofono) oltre a una lettura a cura di Cesare Catà "Ciò che non puoi togliere dal cuore: Ulisse, il ricordo. La storia".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie