• Nel Lazio una legge per rilanciare il turismo post Covid

Nel Lazio una legge per rilanciare il turismo post Covid

Assessora, settore piegato,risposte. Lega,finanziamenti adeguati

(di Paola Lo Mele) (ANSA) - ROMA, 15 APR - E' in arrivo nel Lazio una nuova legge sul turismo che punta a rilanciare un settore letteralmente piegato dall'emergenza pandemica. La commissione regionale competente è alle prese con un lungo ciclo di audizioni delle realtà rappresentative del turismo, ma lo sprint finale è vicino e la norma potrebbe essere approvata prima dell'estate. "Sono giornate di intenso lavoro e di ascolto delle categorie del turismo, un settore letteralmente piegato da tredici mesi di pandemia che, una volta curate le ferite, vuole rimettersi in piedi e nuovamente competere sui mercati internazionali", dice all'ANSA la neo assessora regionale Valentina Corrado.
    Tra le richieste arrivate dalle associazioni audite quella di inserire nella proposta di legge il Convention Bureau di Roma e Lazio, soggetto di riferimento della meeting industry, quale asset fondamentale per contribuire allo sviluppo della regione e della sua capitale. Proposto anche il potenziamento del portale VisitLazio, con una campagna di comunicazione affidata a grandi player. Centrali saranno la lotta all'abusivismo ricettivo e le attività di promozione turistica, dal marketing territoriale alla riqualificazione di aree che possono richiamare investimenti. Oltre alla valorizzazione dell'Osservatorio del turismo, la richiesta arrivata da più parti è quella della digitalizzazione, una necessità che la pandemia ha reso ancor più indifferibile.
    Ad illustrare la road map e i tempi della norma è il presidente della commissione Cultura, Turismo, Sport e Spettacolo, Pasquale Ciacciarelli (Lega): "La legge sul turismo sarà approvata dalla commissione competente a maggio e credo approderà in Aula nel mese di maggio". Il consigliere leghista sottolinea: "Non si può lavorare solo su Roma, serve far conoscere tutte le provincie del Lazio. In un momento di grande difficoltà possiamo agganciare la ripartenza del turismo". Il suo auspicio è "una dotazione finanziaria tale da promuovere davvero il turismo nel Lazio a differenza. Per questo faccio appello alla sensibilità della giunta Zingaretti". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Muoversi a Roma



        Modifica consenso Cookie