Ascani, accesso a rete è diritto fondamentale

Toia (Commissione Itre), serve coraggio operatori

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 14 MAG - Durante questo periodo di pandemia, quindi da oltre un anno, "abbiamo tutti compreso l'importanza della connettività veloce, sicura e accessibile a tutti. Il diritto d'accesso è uno dei diritti fondamentali". Lo sottolinea Anna Ascani, sottosegretaria al Mise con delega alle tlc, intervenendo alla "5G Fed Conference". L'Italia "deve percorrere una lunga strada per raggiungere questo obiettivo. Diversi investimenti sono stati fatti e la strada è tracciata, ma il Pnrr segna un cambio di marcia", aggiunge Ascani, evidenziando che con l'implementazione del piano di ripresa e resilienza "avremo un paese migliore e non lasceremo solo debito ai nostri figli, ma anche un credito da poter spendere in termini di sviluppo".
    Serve "un po' di coraggio da parte degli operatori" nello sviluppo dei servizi innovativi legati al 5G. Lo afferma Patrizia Toia, vicepresidente della Commissione Itre del Parlamento europeo, durante la "5G Fed Conference", sottolineando che "bisogna anche un po' rischiare: si deve investire partecipando alle aste, nella convinzione che poi ci sarà un mercato di servizi interessante". Sul 5G "inizialmente l'Italia è stata sorprendente, ha fatto 5 sperimentazione su 5 città, gli operatori si sono messi insieme e si è vista la potenzialità molto grande dell'applicazione dei servizi", aggiunge Toia, , esortando anche la parte pubblica ad avere coraggio: "dobbiamo forse fare di più, ma anche gli operatori del settore e le imprese devono essere attenti e rapidi a cogliere queste opportunità". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA