Sutter compra marchio General da Henkel e stima 100 mln ricavi

Entra nel settore detersivi lavatrice, previsti investimenti 4.0

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 18 MAG - Il gruppo Sutter, multinazionale che da 5 generazioni produce e commercializza prodotti per la pulizia e l'igiene della casa e degli uffici, entra nel mercato dei detersivi per la lavatrice con l'acquisizione da Henkel del marchio "General", storica gamma di detersivi presente in Italia con una spiccata penetrazione al Sud. "Stimiamo un significativo impatto di General sul fatturato del Gruppo con l'obiettivo di superare nel 2022 i 100 milioni di giro d'affari complessivo", commenta il presidente e AD, Aldo Sutter. L'operazione si perfezionerà entro l'inizio dell'autunno prossimo, con l'avvio della produzione presso lo stabilimento Sutter di Borghetto di Borbera (AL) a inizio 2022 e prevede ingenti investimenti di "Industria 4.0" per automatizzare e potenziare gli impianti, la cui capacità produttiva complessiva crescerà in modo significativo (+75%). Con circa 200 collaboratori nell'unica unità produttiva di Borghetto di Borbera, nel 2020 Sutter ha registrato ricavi per 72 milioni di euro (+ 6% sul 2019), di cui il 40% nel settore largo consumo, con prodotti a marchio Emulsio, e il 60% nel settore professionale (Ho.Re.Ca, sanità, imprese di pulizia, scuole, uffici) con prodotti a marchio "Sutter Professional". Il 60% della produzione di quest'ultima business unit è destinato all'export, soprattutto Europa, Sud America e Medio Oriente.Il mercato italiano dei prodotti per bucato si stima valga 1,2 miliardi Euro, con tassi di crescita da qui al 2024 del +4,6%. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: