Open d'Italia, vince il danese Nicolai Hojgaard

Laporta miglior azzurro. Alle sue spalle Edoardo Molinari

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 05 SET - E' Nicolai Hojgaard il vincitore della 78esima edizione dell'Open d'Italia. Al Marco Simone Golf & Country Club di Guidonia Montecelio (Roma) il danese s'è imposto con uno score di 271 (66 69 65 71, -13) colpi, decisivo un birdie nel finale. Per lui si tratta del primo successo in carriera sull'European Tour. Miglior azzurro della competizione è invece Francesco Laporta, 4/o con 273 (66 70 69 68, -11). Non era mai successo prima, nella storia dell’European Tour, che due fratelli (peraltro gemelli) vincessero, uno dopo l'altro, un evento del massimo circuito continentale del golf maschile. Sette giorni fa l’exploit di Rasmus in Svizzera all’Omega European Masters, ora quello di Nicolai nella 78esima edizione dell’Open d’Italia. I fratelli Hojgaard scrivono così una pagina da record sull'European Tour.

- E' l'ora della verità. Al Marco Simone Golf & Country Club di Guidonia Montecelio (Roma) è cominciata la volata finale per il titolo all'Open d'Italia. Da Nicolai Hojgaard (da solo in testa dopo il terzo giro) a Tommy Fleetwood, da Daniel Van Tonder a Mikko Korhonen. I primi quattro classificati dopo il 'moving day' scenderanno in campo all'ora di pranzo e sarà sfida show per il titolo dove puntano a inserirsi anche due azzurri: Edoardo Molinari e Francesco Laporta, entrambi noni al termine del 'moving day'. C'è attesa anche per Francesco Molinari e Guido Migliozzi. Ventiseiesimi dopo 54 buche, proveranno a recuperare terreno per ottenere un risultato di prestigio.

- Big tutti in campo al Marco Simone Golf & Country Club di Guidonia Montecelio (Roma) per il quarto e ultimo round della 78esima edizione dell'Open d'Italia.
    L'ultimo team a partire è stato quello composto dal danese Nicolai Hojgaard (in testa dopo 54 buche) e dal sudafricano Daniel Van Tonder, ieri secondo insieme all'inglese Tommy Fleetwood.
    Nella casa della Ryder Cup 2023 ultimo giro fin qui al di sotto delle attese per Francesco Molinari e Guido Migliozzi, entrambi sul "+3" di giornata dopo 10 buche giocate. Subito un bogey anche per Francesco Laporta, un birdie e un bogey (nelle prime quattro) per Edoardo Molinari.
   - Grande appassionato di golf, c'è anche Andrea Pirlo all'Open d'Italia. Con lui, al Marco Simone Golf & Country Club di Guidonia Montecelio (Roma), per l'ultimo e decisivo round della massima competizione del green tricolore, pure Simone Pepe. Proprio come accaduto nel 2019, quando furono protagonisti anche della Rolex Pro-Am, Pirlo e Pepe stanno ammirando da vicino le giocate dei campioni in gara.

- Due bogey consecutivi, alle buche 13 e 14, riportano indietro Francesco Laporta. All'Open d'Italia l'impresa ora per il pugliese è più difficile. A quattro buche dalla fine, al Marco Simone Golf & Country Club, è distante ora tre colpi dalla vetta occupata sempre dal danese Nicolai Hojgaard, sul "-13" di totale dopo 10 buche. Laporta è quindi sul "-10" dopo 14, stesso score di Edoardo Molinari che è però alla 15.

- E' Francesco Laporta il miglior azzurro all'Open d'Italia di golf. Il pugliese al Marco Simone Golf & Country Club di Guidonia Montecelio (Roma) ha chiuso il torneo con un totale di 273 (66 70 69 68, -11) colpi. Dietro di lui Edoardo Molinari con 274 (-10).
Già nel 2019 il pugliese Laporta si affermò quale miglior azzurro (settimo) nella 76esima edizione del torneo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA