Ryder Cup 2023; Bjorn primo vicecapitano team Europe

Stenson punta sul danese per la sfida con gli Usa a Roma

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 11 MAG - Henrik Stenson va sul sicuro e sceglie come primo vicecapitano del team Europe per la Ryder Cup 2023, in programma nel settembre del prossimo anno al Marco Simone Golf & Country Club di Roma, il danese Thomas Bjorn. Lo svedese, capitano del Vecchio Continente, ha voluto come suo braccio destro colui che nel 2018 a Parigi guidò l'Europa al trionfo proprio nella sfida contro gli Usa.
    "Conosco Bjorn dagli inizi della mia carriera e ho pienamente fiducia in lui. So che mi fornirà consigli onesti e diretti, ha grande esperienza e non vedo l'ora di iniziare a impostare tutto il lavoro da fare insieme", le dichiarazioni di Stenson. "Sono davvero felice, dopo il 2018 pensavo che la mia storia in questa competizione fosse finita. Invece Stenson mi ha concesso una opportunità che ho subito accettato. Sono entusiasta di lavorare con lui. Sarà un capitano fantastico, nell'ambiente è rispettato da tutti e ha anche un grande senso dell'umorismo, aspetto che piacerà sicuramente ai giocatori", la soddisfazione di Bjorn. Che vanta una ricca e lunga esperienza in Ryder Cup.
    Tre le presenze da giocatore (nel 1997, 2002 e 2014), quattro le parentesi da vicecapitano (2004, 2010, 2012 e 2016). Poi, il coronamento di un lungo percorso con il trionfo, da capitano, in Francia. E ora un nuovo riconoscimento, con l'Europa che a Roma dovrà riscattare la debacle subita in Wisconsin nel settembre 2021 quando gli Usa, con un eloquente 19 a 9, hanno impartito una lezione severissima agli avversari (dal 1979, da quando il confronto mette di fronte Stati Uniti e Vecchio Continente, nessuna delle due squadre era riuscita a imporsi sull'altra con un margine così ampio). Mentre gli Usa in Italia cercheranno una vittoria che, sul suolo europeo, manca dal 1993.
    Campione ed amuleto, Bjorn ha perso una sola volta la sfida con gli Usa, da vicecapitano nel 2016. E il 51enne di Silkeborg, che ha collezionato 15 successi sul DP World Tour, non solo ha la Ryder Cup nel Dna ma, dal 2018, tatuata sulla pelle. Dopo il capolavoro firmato a Parigi, il danese ha mantenuto la promessa fatta. Con tanto di tatuaggio sul fondo schiena, col trofeo e il punteggio finale di una sfida per lui indimenticabile.
    E' un legame profondo quello che lega Stenson a Bjorn. In Francia (quando Francesco Molinari fece lo show, con cinque vittorie in altrettanti incontri giocati, record europeo), Stenson da giocatore regalò tre punti al Vecchio Continente. E ora lo svedese ha deciso di puntare su una figura che per l'Europa rappresenta un punto di riferimento. Ed è questa la risposta del Vecchio Continente agli Usa con Zach Johnson che, subito dopo la sua nomina a capitano, ha scelto Steve Stricker (colui che ha condotto gli Stati Uniti al trionfo in Wisconsin) quale suo primo vicecapitano. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA