>>>ANSA/Tokyo: Migliozzi e Paratore sogni a cinque cerchi

Vicentino, "obiettivo medaglia". Il romano, "Giochi un'emozione"

Redazione ANSA ROMA

Una valigia piena di sogni "olimpici", pronta ad essere imbarcata. Destinazione Tokyo.   Guido Migliozzi e Renato Paratore sono i gemelli del golf tricolore. Amici da una vita, nel marzo 2020, proprio pochi giorni prima che l'Italia diventasse "zona rossa", si sono trasferiti a Dubai dove sono diventati vicini di casa. E ora sono pronti a coronare il desiderio cullato fin da bambini: partecipare insieme alle Olimpiadi. Il vicentino e il romano (che sostituirà in campo Francesco Molinari, out per un infortunio alla schiena) rappresenteranno l'Italgolf nella gara individuale maschile in programma in Giappone da giovedì a domenica  al primo agosto sui "green" del Kasumigaseki Country Club. Gli azzurri puntano in alto.  "A Tokyo vado per conquistare una medaglia", dice Migliozzi, in una intervista all'ANSA, dopo i grandi risultati ottenuti nel 2021 - tra questi tre secondi posti sull'European Tour e la quarta piazza allo US Open - e non nasconde la sua ambizione. Mentre Paratore svela tutta la sua emozione. "Con la partecipazione ai Giochi - spiega il romano - corono il sogno di una vita. Mi dispiace per Chicco Molinari, tra i nostri primi tifosi e riferimento per tutto il movimento. Farà il tifo per noi e tornerà più forte".
    Tra i 60 partecipanti, alle Olimpiadi si ritrovano in gara insieme, uno contro l'altro in campo ma uniti da una amicizia speciale. Migliozzi, vicentino e miglior azzurro nel world ranking, non vede l'ora. "Rappresentare l'Italia - racconta - per me è sempre stato speciale fin da quando ero un giovane amateur. Farlo ai Giochi sarà unico. Queste Olimpiadi, visto il periodo che stiamo vivendo, causa Covid, valgono ancora di più.  Non vedo l'ora di gareggiare". Prima Tokyo e poi, chissà, la Ryder Cup del Wisconsin (24-26 settembre negli Usa). Migliozzi non si pone limiti, guarda al presente e al futuro. "Voglio giocare tutti i tornei più importanti al mondo. Step by step, prima ci sono le Olimpiadi e prendere una medaglia significherebbe togliersi una grande soddisfazione. Darò tutto per riuscirci".
    Di medaglie Renato Paratore, romano doc, ai Giochi Olimpici Giovanili estivi di Nanchino (Cina) 2014 ne ha conquistate due. Una d'oro, a livello individuale, e una di bronzo (in tandem con Virginia Elena Carta). "Ho ricordi speciali di quella avventura - dice Paratore - ma questa è un'altra storia. In campo ci saranno tanti campionissimi, voglio giocarmela.  Il sogno Olimpiadi per Migliozzi e Paratore è realtà. E adesso la parola al campo o meglio, ai "green". Con l'Italia che punta sui due gemelli del golf tricolore, entrambi al debutto assoluto ai Giochi. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA