Friuli Venezia Giulia
  1. ANSA.it
  2. Friuli Venezia Giulia
  3. Vicino/lontano e il caso Assange, per libertà informazione

Vicino/lontano e il caso Assange, per libertà informazione

A Udine, scultura di Domino in centro città e incontro sul tema

(ANSA) - UDINE, 11 MAG - "Anything to say? Hai qualcosa da dire?" E' la domanda che pone a tutti i suoi visitatori il 18/o festival vicino/lontano, nei giorni in cui si attende la decisione del Regno Unito sull'estradizione di Julian Assange, 50enne australiano ricercato dai tribunali americani per la diffusione di oltre 700.000 documenti riservati sulle attività militari e diplomatiche in Iraq e in Afghanistan.
    La manifestazione in corso fino al 15 maggio, in abbinata con il Premio Terzani, che sarà consegnato il 14 maggio allo scrittore Usa Colum McCann, ospita una scultura in bronzo realizzata da Davide Dormino, che provoca e interroga sulla libertà di informazione. Nel cuore della città campeggiano così, a grandezza naturale, in piedi ciascuna su una sedia, le figure di Edward Snowden, Julian Assange e Chelsea Manning. Una quarta sedia, vuota, ospita chi vorrà salirci sopra e raccontare come la pensa in tema di libertà di informazione. Al caso Assange è dedicato anche l'incontro in programma al festival domani, "Il potere segreto. Perché vogliono distruggere Julian Assange", che vedrà la partecipazione dello stesso artista Davide Dormino, in dialogo con la giornalista investigativa Stefania Maurizi.
    Condurrà l'incontro Fabio Chiusi, Research Associate alla no profit tedesca AlgorithmWatch.
    Sempre domani a vicino/lontano arriverà lo storico russo Sergej Bondarenko, che sarà protagonista dell'incontro "La guerra alla memoria nella Russia di Putin", realizzato in collaborazione con l'Associazione Friuli Storia, per raccontare la chiusura, ad opera del regime, di Memorial international, la ong russa fondata durante la Perestrojka dal Premio Nobel Andrej Sacharov per mantenere viva la memoria delle vittime della repressione sovietica. Interverranno anche Giulia De Florio del direttivo di Memorial Italia e lo storico Tommaso Piffer, docente all'Università di Udine. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie