DIRETTA EUROPEI

Risultato finale
Italia4
3Inghilterra

Si decide futuro CR7, Damsgaard verso la Premier

Villar piace all'Atletico Madrid, grana L. Alberto in casa Lazio

Redazione ANSA ROMA

Quando si muovono gli agenti, qualcosa, nel bene o nel male, succede sempre. A maggior ragione se a spostarsi è Jorge Mendes, procuratore di Cristiano Ronaldo, da giovedì in Italia per la conferenza stampa di Mourinho e non solo. Sullo sfondo, infatti, tanto calciomercato con la trattativa tra la Roma e il Wolverhampton praticamente chiusa per Rui Patricio, mentre quella che porterà alla decisione sul futuro di Ronaldo si scalderà nelle prossime giornate.
    L'incontro con la Juventus ci sarà e gli scenari possibili sono due: cessione al Psg (qualora i parigini vendessero Mbappe) oppure rinnovo fino al 2023. L'agente portoghese ha fatto comunque sapere che da parte di CR7 ci sarebbe massima disponibilità anche nel trattare l'adeguamento contrattuale, ma a prescindere dall'addio o meno di Cristiano, Cherubini tenterà l'affondo per Gabriel Jesus del Manchester City. Con Guardiola si sente chiuso visto anche il possibile arrivo di Harry Kane dal Tottenham e per questo la Juventus è una pista più che gradita al brasiliano. I bianconeri stanno provando a trattare sulla base del prestito, ma l'operazione richiederà comunque del tempo.
    Più rapida, invece, dovrebbe essere la trattativa che dovrebbe portare Locatelli a Torino. Carnevali e Cherubini si sono dati appuntamento alla prossima settimana per evitare in questi giorni di distrarre il ragazzo impegnato con l'Italia nella finale a Wembley. Il futuro del centrocampista del Sassuolo sembra comunque segnato con l'affare che potrebbe chiudersi con un prestito oneroso e un obbligo di riscatto a 40 milioni tra due anni, più la possibilità di inserire il cartellino di uno tra Dragusin e Fagioli.
    La prossima settimana sarà decisiva anche per il Milan che oggi ufficializza il rinnovo di Calabria fino al 2025 e lunedì aspetta lo sbarco in città di Giroud con il quale l'accordo è stato raggiunto sulla base di un biennale a 4 milioni a stagione più un conguaglio di 1,5 milioni di euro al Chelsea. Intanto Maldini e Massara sono anche sulle tracce di un vice Calhanoglu e Damsgaard, prima dell'Europeo, sembrava il candidato ideale.
    Le prestazioni con la sua Danimarca, arrivata in semifinale, hanno fatto crescere il prezzo, con Ferrero che non ha alcuna fretta di vendere e aspetta le offerte migliori dalla Premier League, con l'Arsenal tra le società più interessate.
    Attenzione poi ai profili giovani con i rossoneri che starebbero seguendo Bondo, centrocampista diciassettenne del Nancy. Primi colpi chiusi, invece, per la Lazio che regala a Sarri due giocatori: Hysaj a parametro zero e Felipe Anderson di ritorno dal West Ham, ma che deve fare i conti con la grana Luis Alberto. Lo spagnolo sembrerebbe voler andar via, ma per il momento al netto dell'Atletico Madrid non ci sarebbero società alla finestra. Lo stesso club iberico sta guardando anche in casa Roma, manifestando interesse per Gonzalo Villar. D'altronde non è considerato un incedibile per Mourinho e l'arrivo di Xhaka leverebbe altro spazio all'ex Elche. Titoli di coda per Romero: l'Atalanta vorrebbe riscattare il centrale con dodici mesi d'anticipo, ma la fumata bianca tarda ad arrivare e in questo stallo potrebbero inserirsi diversi club come Manchester United e Tottenham.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie