DIRETTA EUROPEI

Risultato finale
Italia4
3Inghilterra

Milan-Kessie nodo rinnovo, Xhaka studia l'italiano

Resta un dilemma il futuro di Ronaldo, Roma e Arsenal su Belotti

Redazione ANSA ROMA

Sono due i casi che si apprestano a diventare i tormentoni dell'estate. E se quello legato al futuro di CR7 alla Juve va risolto nel breve periodo, più per lunghe può andare la querelle tra Milan e KESSIE sul rinnovo. Il contratto del centrocampista rossonero, infatti, scade nel 2022, ma Maldini vuole evitare un Donnarumma-Calhanoglu bis.
    Soprattutto perché in queste ore proprio l'Inter avrebbe manifestato un timido interesse per il mediano di Pioli. Il Milan non ha intenzione di lasciarselo scappare, ma la distanza tra domanda (6 milioni) e offerta (4 milioni) è ancora ampia.
    A dilatare ancora di più i tempi, poi, potrebbe essere l'Olimpiade. Già, perché Kessie risponderà presente alla chiamata della Costa d'Avorio come fuori quota, impedendo anche al giocatore di svolgere gran parte del ritiro con la squadra in vista dell'inizio della nuova stagione di Serie A. I rossoneri comunque non mollano la presa e proveranno a fare il possibile per chiudere la trattativa prima dei Giochi di Tokyo. Per quella data dovrà esser già definita, invece, la questione CR7. Il futuro, per il momento, è un rebus. Mendes di offerte concrete non ne ha portate, Allegri di certo non chiede la sua cessione, ma il fenomeno portoghese ha chiesto garanzie (soprattutto in ottica Champions) sulla squadra. Insomma, una situazione, quella di Cristiano Ronaldo, che per ora tiene in stallo il mercato in attacco. GABRIEL JESUS, dopo esser andato in rotta con Guardiola al City, è disposto ad accettare l'offerta bianconera, ma difficilmente la Juventus potrà avere sia CR7 che l'attaccante brasiliano. Dovesse partire Ronaldo la pista più percorribile sarebbe quella che lo porterebbe al Psg solo dopo la cessione di MBAPPE. Il talento francese è reduce dall'eliminazione a Euro2020 per mano della Svizzera di XHAKA che dopo la partita sul suo futuro è stato chiaro: "Potrei dover imparare l'italiano". Un messaggio d'apertura importante verso la Roma che ha già da tempo l'accordo con il calciatore, mentre manca ancora quello con l'Arsenal.
    I giallorossi possono arrivare a mettere sul piatto 15 milioni più un paio di bonus, i Gunners ne chiedono 22 ma la volontà di Xhaka e la chiusura dell'affare che porterebbe Pau Lopez al Marsiglia potrebbero colmare il gap. Roma e Arsenal poi potrebbero ritrovarsi anche nella corsa all'attaccante.
    Mourinho, infatti, ha chiesto un terzo centravanti e nella lista del gm Pinto è finito anche BELOTTI che in Europa ha tanti estimatori. Tra questi ci sarebbe proprio l'Arsenal nonostante per il momento Cairo continui a chiedere 34 milioni per il capitano del Torino. Il contratto in scadenza nel 2022 non aiuta il presidente granata che comunque aspetterà dopo l'Europeo per prendere in considerazioni le offerte che arriveranno. Più defilato sul Gallo c'è il Milan che continua a cercare un vice Ibra. Maldini potrebbe approfittare dell'uscita prematura della Francia da Euro2020 per accelerare sul fronte GIROUD. Le basi di un accordo, d'altronde, erano state già gettate per un biennale a 4-4,5 milioni di euro a stagione. Definito tutto, invece, tra Inter e Psg per il trasferimento di HAKIMI. Sarà la cessione più onerosa del club nerazzurro per una cifra vicina ai 70 milioni totali.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie