Iran: Picierno (Pd), fermare esecuzione di Ahmadreza Djalali

'Iran sta violando le basi del diritto internazionale'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 20 MAG - "Fermare l'esecuzione e rilasciare Ahmadreza Djalali, medico e accademico svedese, iraniano gravemente malato, detenuto nelle carceri iraniane dal 2016 e condannato a morte nel 2017. E' la richiesta urgente che ho inoltrato a Hossein Dehghani, ambasciatore iraniano presso l'Unione Europea. Si tratta di una vicenda di cui mi auguro si occupi con forza tutta la comunità internazionale, poiché è in corso una gravissima violazione dei più elementari diritti umani e del diritto internazionale". Lo scrive, in una nota, la vicepresidente del Parlamento Europeo Pina Picierno.

"L'uomo è detenuto in carceri che versano in condizioni disumane e in questi anni il suo stato di salute ha registrato un drammatico peggioramento, dato che ha contratto diverse patologie e ha perso oltre 25 chili. Nel 2016 fu tratto in arresto con l'accusa di spionaggio, dopo essere intervenuto a un convegno nella capitale iraniana. Non importa però quale sia il capo d'accusa. Il trattamento che ha ricevuto è inaccettabile e le sue condizioni di salute ne impongono l'immediato rilascio.

Fino a quel momento, occorre tenere alta l'attenzione e garantire una mobilitazione permanente a livello internazionale", conclude l'eurodeputata. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: