Tracce di salmonella nel cioccolato Barry Callebout

Fermata la produzione a Wieze, nel nord del Belgio

Redazione ANSA
BRUXELLES - Il produttore di cioccolato belga-svizzero Barry Callebaut, uno dei più grandi al mondo, ha bloccato l'attività nell'impianto di Wieze, nel nord del Belgio, dopo la scoperta della presenza del batterio della salmonella in alcuni dei suoi prodotti. A causare la contaminazione, secondo le informazioni fornite dall'azienda, sarebbe stata la lecitina.
Sono state quindi bloccate tutte la barre di cioccolato prodotte a partire dal 25 giugno scorso e gli impianti sono stati temporaneamente fermati in attesa di accertamenti.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: