Alimentare: in vigore accordo tutela Asiago Dop in Cina

Redazione ANSA VENEZIA
(ANSA) - VENEZIA, 02 MAR - Dal primo marzo è entrato in vigore l'accordo bilaterale tra Ue-Cina, sottoscritto nel novembre 2019, che riconosce la piena protezione e tutela di Asiago DOP in Cina. Fin dal 2011, il Consorzio Tutela Formaggio Asiago ha riconosciuto nella Cina uno dei mercati più promettenti e di maggiore sviluppo per Asiago Dop. Per questo, dopo le prime azioni dedicate all'adeguamento tecnico-normativo, sono seguite, nel 2014, varie attività di tutela della proprietà intellettuale della denominazione. Sempre dal 2014, il Consorzio ha svolto un programma di promozione per far conoscere Asiago DOP e l'azione consortile è proseguita con numerose attività anche di vigilanza, per rimuovere dal mercato cinese prodotti in violazione dei diritti, come accaduto alla fiera Fhc China nel 2016, quando, su indicazione del Consorzio, le autorità cinesi bloccarono alcuni prodotti che tentavano di usurpare il nome Asiago. Nel 2020, l'attività in Cina si è andata rafforzando, in particolare nella vigilanza on e off line. Per la prima volta, sono stati fatti controlli diretti nei punti vendita del Paese e provveduto a potenziare le verifiche sui siti di e-commerce arrivando a richiedere con successo la rimozione di segnalazioni di prodotti americani che usavano impropriamente la dicitura "asiago" nella grande piazza commerciale Taobao. In un mercato che ha visto aumentare del 12,5%, dal 2019 al 2020, l'importazione di formaggio (dato Clal), il Consorzio celebra l'entrata in vigore dell'accordo bilaterale con un rinnovato impegno di promozione. Dal 20 al 22 maggio, sarà al China International Protected Geographical Indication Products, l'evento dedicato alle DOP e IGP. Nel 2021 il Consorzio Tutela Formaggio Asiago avvierà, col Consorzio per la Tutela dell'Asti, Consorzio Provolone Valpadana DOP, Istituto per la valorizzazione dei salumi italiani (IVSI) e Associazione Interregionale Produttori Olivicoli Verona, "Asia Enjoys European Quality Food", il piano triennale di promozione co-finanziato dalla UE del valore di 4.700.000 euro, dedicato a promuovere e valorizzare la specialità in Cina, Giappone, Corea del Sud e Vietnam. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: