Via libera dal Parlamento Ue al prestito da 5 miliardi per Ucraina

Il testo è stato adottato con procedura d'urgenza

Redazione ANSA

STRASBURGO - Via libera dal Parlamento europeo al prestito da 5 miliardi di euro all'Ucraina per l'assistenza macro-finanziaria a Kiev con l'obiettivo di coprire le spese causate dall'invasione russa. L'importo andrà a costituire la seconda tranche di un pacchetto di sostegno Ue da 9 miliardi di euro. Il testo è stato adottato con procedura d'urgenza con 534 voti favorevoli, 30 contrari e 26 astensioni.

Stando al testo approvato dall'aula il fabbisogno dell'Ucraina di finanziamenti esterni "è cresciuto rapidamente a causa dell'invasione russa e degli enormi danni a strade, ponti, fabbriche, case, ospedali e alle altre infrastrutture". Nel testo approvato dai deputati, si afferma quindi "che lo svincolo eccezionale di una quota ingente del prestito residuo permetterebbe un ulteriore e significativo sostegno e contribuirebbe a colmare parzialmente questa carenze". Il testo sottolinea anche che la "condizione preliminare per la concessione dell'assistenza è il rispetto effettivo dei meccanismi democratici da parte dell'Ucraina".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie