Eurocamera chiede più regole e rispetto per gli animali durante il trasporto

Tempi di trasporto ridotti e telecamere per sorvegliare violazioni

Redazione ANSA

BRUXELLES -  Ridurre i tempi di trasporto, migliorare le condizioni sanitarie e incrementare la sorveglianza sulle violazioni delle norme Ue sul trasporto degli animali: queste le richieste della commissione d'inchiesta del Parlamento sulla protezione degli animali. Dopo 18 mesi di lavoro è arrivato oggi il via libera alla relazione sull'indagine sul trasporto animale in Ue a conclusione di una inchiesta, approvata con 30 voti favorevoli e un'astensione, realizzata grazie alle informazioni raccolte da cittadini e dalle organizzazioni non governative che ha elencato una serie di violazioni sistematiche delle attuali norme: la mancanza di spazio, acqua e cibo durante il trasporto, il sovraffollamento dei veicoli ed il trasporto a temperature estreme con tempi di viaggio prolungati.

Sulla base dei risultati gli eurodeputati hanno approvato una serie di raccomandazioni - approvate con 24 voti a favore 5 astenuti e un contrario - tra cui un invito alla Commissione e ai paesi dell'Ue a intensificare i loro sforzi per rispettare il benessere degli animali durante il trasporto e ad aggiornare le norme Ue a riguardo. Le raccomandazioni contengono inoltre la richiesta di telecamere a circuito chiuso sui mezzi di trasporto, in particolare per le operazioni di carico e scarico, ed il permesso di procedere ai trasferimenti solo entro determinati limiti di tempo e solo se la temperatura prevista è compresa tra 5ºC e 30ºC.

Gli eurodeputati chiedono infine alla Commissione una transizione verso un sistema più efficiente ed etico, che prediliga il trasporto di carcasse rispetto agli animali vivi, e di presentare entro il 2023 un piano d'azione per sostenere questo cambiamento congiuntamente ad un fondo specifico per ridurre al minimo gli impatti socio-economici dei cambiamenti che devono essere apportati.

Per limitare il trasporto degli animali sarà necessario sviluppare in Ue una "rete di piccoli macelli adeguatamente collegati che creino un circuito che consenta di fornire carne fresca ai consumatori della regione e da cui si possa davvero trarre il massimo in termini di creazione di posti di lavoro sul territorio". Lo ha detto durante una conferenza stampa l'eurodeputato rumeno Daniel Buda (Ecr), uno dei relatori delle raccomandazioni. Salta invece il limite temporale massimo di trasporto a 8 ore inizialmente previsto nel testo.

"Tale limite destava preoccupazioni in quei casi in cui la geografia del Paesi non permetteva alternative", ha spiegato l'eurodeputata portoghese Isabel Carvalhais (S&d) che ha sottolineato come "un limite al trasporto marittimo del bestiame dal territorio continentale portoghese alle Azzorre per esempio distruggerebbe la coesione territoriale interna".

Le raccomandazioni espresse dalla commissione dovranno ora essere sottoposte al voto della plenaria nella sessione di gennaio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie