Eurocamera, rafforzare capacità Ema per nuove crisi

Il testo sarà sottoposto al voto della plenaria di luglio

Redazione ANSA

BRUXELLES- Migliore capacità di preparazione alle crisi, gestione comune di dispositivi e prodotti medici, creazione di una banca dati Ue per monitorare le carenze di medicinali e supporto alle sperimentazioni cliniche su larga scala.

Sono questi i compiti da affidare all'Agenzia europea per i medicinali (Ema) secondo la posizione negoziale sulla proroga al suo mandato approvata con 68 voti favorevoli, 3 contrari e 8 astensioni dalla commissione salute del Parlamento europeo. Il testo sarà sottoposto al voto della plenaria nella sessione di luglio.

Gli organi dell'agenzia, come il gruppo direttivo sui medicinali e il gruppo direttivo sui dispositivi medici, stando alle modifiche, dovrebbero includere osservatori permanenti provenienti da organismi che rappresentano pazienti e professionisti medici ma che non abbiano interessi in settori industriali collegati.

"La pandemia ha dimostrato che l'Ue e i suoi Stati membri non erano preparati ad affrontare una sfida di questa portata. Agenzie come l'Ema non disponevano di un mandato adeguato o di risorse sufficienti. Stiamo ora rafforzando la capacità dell'Ema a far fronte a future emergenze".

Così durante in suo intervento in commissione il relatore del testo Nicolas Gonzalez Casares (S&D). "Il Parlamento vuole rendere più trasparente il lavoro dei gruppi direttivi e rafforzare il ruolo degli operatori sanitari, nonché incoraggiare le sinergie tra le agenzie dell'Ue", ha aggiunto l'eurodeputato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie