Paratissima, Lindbergh racconta se stesso in mostra

A Torino 140 fotografie, alcune inedite, e grandi installazioni

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 29 APR - Untold Stories è la prima mostra su Peter Lindbergh curata dall'autore stesso. A Torino sarà presentata da Paratissima negli spazi dell'ARTiglieria Con/temporary Art Center dal 13 maggio al 13 agosto.
    Nato nel 1944, il fotografo tedesco ha trascorso due anni lavorando a una libera raccolta di 140 fotografie che offriranno una visione profonda della sua vasta opera, dai primi anni '80 ai giorni nostri. La mostra, che celebra l'eredità di Lindbergh, scomparso nel settembre 2019, è concepita in tre capitoli con due installazioni di grandi dimensioni. Manifest, la monumentale installazione di apertura, fornisce un'introduzione coinvolgente alla comprensione della fotografia di moda di Lindbergh. Nella sezione centrale, Lindbergh ha organizzato le immagini che considerava fondamentali nella sua opera. Fotografie emblematiche e altre mai viste prima- La mostra si chiude con la video installazione Testament (2014): girato attraverso uno specchio unidirezionale, mostra lo scambio silenzioso tra la telecamera di Lindbergh ed Elmer Carroll. Il detenuto nel braccio della morte della Florida ha trascorso 35 minuti a guardare attentamente il suo riflesso: meditativo, introspettivo e con un'espressione facciale minima.
    "Con questa mostra Paratissima inaugura una galleria dedicata a ritratti di grandi artisti contemporanei. Nella nuova impostazione, grandi mostre dialogheranno con i progetti che vedono protagonista l'arte emergente, al di là di età anagrafiche e percorsi artistici", commenta Laura Milani, presidente di Paratissima. "La retrospettiva su Peter Lindbergh è insieme un omaggio, un ritratto e un autoritratto. Una mostra intima, quasi un testamento inconsapevole, che si sviluppa come un diario, dove Lindbergh si racconta attraverso le sue immagini. Molto le fotografie famose, molte quelle inedite, pagine celebri e altre segrete", spiega Olga Gambari, direttrice artistica. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie